IL REFERENDUM SUI 5 STELLE

0

In pratica questo è un referendum sui 5 stelle ed è la prima volta.

Anzi a dire il vero la seconda, c’è stato anche quello su Renzi poco tempo fa.
Il quesito non appassiona nessuno e quasi tutti giustamente se ne fregano.
Sono soprattutto le forze politiche a fregarsene di questo referendum, infatti non ne parlano se non con il solito malcelato imbarazzo.
Quindi per sconfiggere Renzi si è votato e vinto, a quanto pare ora tocca ai 5 stelle e anche qui conviene vincere..
In questo senso si poteva veramente risparmiare i soldi del referendum e aspettare le prossime elezioni dove i 5 stelle scompariranno, ma la politica non spende soldi dei politici e quindi avanti con i referendum.
Non è escluso però che, al contrario del referendum su Renzi, questa volta possano vincere i 5 stelle perché la loro demagogia ha il suo fascino: fuori i mangiapane a tradimento dal Parlamento e puntiamo sul nuovo che avanza, così dicono.
Be’ rispetto a questo tema in molti abbiamo a dir poco delle riserve, visto che loro, il nuovo, si sono alleati con tutti senza remore come nella migliore e secolare tradizione, tranne eccezioni.
Inoltre non essendo capaci a governare hanno imparato subito a riempire i Ministeri dei loro compagni di classe.
Il nuovo ha sempre avuto il suo appeal, ma dalla fantasia al potere alla incompetenza al potere il passo è breve.
Quindi meglio il vecchio, i vecchi, che almeno le cose le sanno e meglio votare NO; così verranno  aperti come scatolette di tonno.
Domenico Nucci