Manifestazioni motoristiche e precauzioni

0

Prendiamo atto di questa manifestazione motociclistica importante, che sta nella tradizione del nostro paese e quindi teoricamente potrebbe andare tutto bene.

Tuttavia, ci sorgono dubbi sulle possibilità di garantire le regole dettate dai decreti governativi, regionali e della federazione motociclistica, tenuto conto che almeno all’apparenza, assembramenti ci sono e l’uso delle mascherine sembra facoltativo.

La serata di ieri venerdì per chi ha visitato le zone della “movida Castiglionese” sono state gestite nella più assoluta spensieratezza, come se il COVID-19 fosse lontano da noi anni luce.

Il pensiero che anima una parte dei cittadini italiani è proprio quello che il COVID non esiste e forse non è mai esistito e per questo piena libertà di pensiero…

Ma il Sindaco, che deve attenersi alle REGOLE sovraordinate quali garanzie ha dato e dà ai Castiglionesi? Pensiamo che sta prendendo delle grandi responsabilità, visto che ci sono piloti e squadre che provengono da tutta Italia, anche dalle zone più colpite dal virus.

Dopo la gara motociclistica di questi giorni è difficile capire  perché nel contempo si vietano le cene nei circoli, le sagre, il vintage festival e per ultimo non si farà il palio. Tutte misure che noi avevamo compreso ed accettato, ma allora perché il piazzale Garibaldi e non solo, è pieno di gente?