Dio non paga il sabato

2

Ormai lontano dalla politica politicata e ancor piu’ da quella aretina, leggo le registrazioni che emergono via via e che riguardano personaggi che hanno speso molto del loro tempo a tentare di danneggiarmi , discriminarmi e criminalizzare la mia avversione a loro, ai loro metodi, ai loro comportamenti, ai loro stessi partiti e ragguppamenti che impudicamente li sostenevano nel gioco al massacro.

Costoro e le loro rappresentanze politiche erano e restano inconciliabili con l’etica e i valori della mia vita, della buona politica, dei buoni comportamenti, premessa minima per dedicarsi alla politica.

Mi rattrista che nuovamente si tenti di accoppiare a questi personaggi, chi gia’ una volta usci’ innocente da un tritacarne analogo.

Ad avversare costoro comunque non solo non avevo torto, ma ho compiuto il mio sacrosanto dovere, pagandone conseguenze salatissime in rapporti sociali, vita professionale, attivita’ politica.

Ma l’onesta’ con chi si ha il dovere di rappresentare e con la propria coscienza non ha prezzo. Dio non paga il sabato.

Maurizio Bianconi