Sciolte le catene ai morti inchiavardati da due mesi

1

Cancello aperto, lucchetto sparito, lo “schiavardamento” dei cimiteri avvenuto puntuale, quello noto di Pieve a Quarto verso le 9 di questa mattina. Voci di corridoio (insistenti) divulgavano le preoccupazioni del Sindaco, Ing. A. Ghinelli, inerenti i piccoli cimiteri del Comune causa assembramenti ( a nostro avviso come già argomentato neanche il 2 novembre avvengono ) rispetto ai grandi, parrebbe il riferimento fosse, soprattutto,  quello innocuo ( paradosso )  monumentale cittadino.

Con lo “schiavardamento” tale apprensione, (se confermata) metterebbe (invece) l’ansia a noi utenti sapendo delle ulteriori inquietudini del Sindaco eh supponiamo dei nuovi vertici della partecipata “Multiservizi” da lui nominati.

A ciò, fra il serio ed il (poco) faceto, a noi, comuni mortali, abbiamo assistito in questi mesi impotenti turbano anche le (irrisorie – ingenti?) spese sostenute per l’acquisto dei lucchetti e catene,

( quelle al cimitero di Pieve a Quarto erano tirate a lustro- nuove) certo potranno essere sempre riutilizzate in futuro per ulteriori inchiavardamenti…oppure come materiale di scorta in magazzino.

Soprattutto, se così fosse, desideriamo contribuire fattivamente all’annullamento delle preoccupazioni – ansie che potrebbero aumentare con la riapertura al nostro Sindaco, evitando in modo categorico gli assembramenti nel cimitero equipaggiati di mascherina e guanti. Stia sereno Signor Sindaco, siamo diligenti anche da schiavardati. Come si può vedere dalla foto, perfino i nostri Amici fedeli quadrupedi lo sono!