Dal Sindaco parole irricevibili

0

Parole inaccettabili quelle utilizzate dal Sindaco Ghinelli e riportate sulle testate giornalistiche aretine nella giornata di mercoledì 22 aprile.

Citiamo testualmente: “…adesso non ho davvero voglia di correre dietro ad una opposizione che, purtroppo per tutti, è senza statura, senza cultura, senza caratura istituzionale”.

Forse il Sindaco dimentica che anche l’opposizione rappresenta i cittadini ed essendo anche il Movimento 5 Stelle parte della stessa, sentiamo la necessità di replicare.

Noi abbiamo spesso criticato la Giunta e il Sindaco ma sempre con intento costruttivo ed anche avanzando proposte sulle varie tematiche affrontate.

Abbiamo sempre mantenuto in ogni circostanza un comportamento politicamente corretto nei confronti della maggioranza anche quando potevamo benissimo evitare di farlo. Vedi il dibattito su quale dei due atti di indirizzo di maggioranza e parte dell’opposizione, relativi alle misure economiche da adottare per il dopo Covid-19, sarebbe dovuto passare al Consiglio Comunale del 20 aprile: il Movimento 5 Stelle ha preferito non votare vista la tragicomica discussione, in quanto era auspicabile, in questo momento storico così importante per Arezzo, avere un unico atto di indirizzo condiviso e votato da tutti i consiglieri.

Per questo pretendiamo che il Sindaco non generalizzi ma abbia il coraggio di fare dei distinguo e chiami in causa solamente coloro a cui si riferisce

Vogliamo infine ricordare al Sindaco, in virtù delle sue dimenticanze,  che alle prossime elezioni comunali sarà presente anche il Movimento 5 Stelle con il suo candidato sindaco Michele Menchetti.