Ultime dal fronte orientale

0

MONTEVARCHI – Un medico positivo alla Gruccia. Si tratta di una dottoressa che lavora in Medicina. Ha fatto un primo tampone il 30 marzo, perché accusava mancanza di gusto e olfatto, ma è risultato indeterminato. Ripetuto dopo 48 ore, cioè ieri primo aprile, è risultato positivo.
Il medico competente ha quindi stilato l’elenco del personale che è stato a contatto con la dottoressa, considerando medici e infermieri a medio rischio.
Oggi è stata fatta una prima parte dei tamponi e domani si concluderanno.
Per quanto riguarda i pazienti della dottoressa, quelli che sono già stati dimessi, sono sotto controllo del medico di famiglia. Stesso controllo per quelli che sono ancora in reparto. Gli ambienti sono stati sanificati

BIBBIENA – Una delle nuove operatrici in forza all’ospedale di Bibbiena è risultata positiva. La donna lavora da alcune settimane nel reparto di Medicina. Prima di prendere servizio, era stata sottoposta a tampone, risultato negativo. A seguito di un paziente positivo asintomatico, l’intero reparto è stato sottoposto a tampone. Gli altri pazienti sono risultati tutti negativi. Solo il tampone dell’operatrice è positivo. Adesso si trova in quarantena ed è seguita al proprio domicilio.
Sono previsti tamponi anche per tutti i pazienti del percorso oncologico che devono essere sottoposti ad intervento chirurgico: prima del ricovero faranno il tampone attraverso la modalità Drive Thru, per poter intercettare eventuali positivi asintomatici prima del loro ingresso in reparto.