Nessun Consiglio Comunale a marzo. Rinviato ad emergenza finita

0

“Il Consiglio Comunale si conforma a quello che è l’attuale pressante invito: anche i rappresentanti dei cittadini di Arezzo, dunque, restano a casa. A marzo non ci saranno sedute. Potevamo adottare misure precauzionali, sulle distanze e sulla presenza di disinfettanti in aula, come peraltro previsto dal recente decreto del presidente del consiglio dei ministri, ma abbiamo ritenuto più saggio evitare di rendere l’aula stessa un luogo di potenziale diffusione del contagio. Pronti a riprendere il nostro ruolo appena terminerà l’emergenza.

Mi sia consentito, a proposito di quest’ultima, di ringraziare per l’impegno quotidiano profuso il personale, sanitario e non, che opera nell’ospedale cittadino e in tutte le strutture sanitarie presenti nel territorio, compresi i medici di famiglia. A dimostrazione di come Arezzo possa vantare professionisti esemplari a cui tutti dobbiamo essere grati”.

(Il presidente del consiglio comunale Alessio Mattesini)