Scippa la borsa ad una pensionata e scappa: pattuglia dei carabinieri lo insegue e lo arresta

1

Arezzo – Giovedì scorso i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Arezzo, nel corso di un servizio di controllo del territorio per la prevenzione e la repressione dei reati nel centro cittadino, hanno arrestato in flagranza di reato un uomo italiano, classe 1992, per aver rapinato una donna di 62 anni in via Isonzo. Nel corso del pomeriggio la donna, che stava passeggiando in via Vittorio Veneto, alla svolta per via Isonzo è stata avvicinata da un uomo in bicicletta che le ha strappato la borsa dalle braccia. La vittima, a causa dell’azione violenta dell’uomo, è stata trascinata a terra, battendo fortemente con il polso e la spalla al suolo. L’intervento tempestivo di una pattuglia che transitava in zona ha consentito di mettere in fuga lo scippatore, il quale, dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto e bloccato dai militari. Sottoposto a perquisizione, lo stesso occultava il portafogli della donna che aveva appena sottratto dalla borsa di cui si era disfatto pochi istanti prima. L’uomo è stato così arrestato per il reato di rapina e condotto presso le camere di sicurezza del Comando Provinciale dei Carabinieri di Arezzo, mentre la refurtiva è stata restituita alla legittima proprietaria, la quale è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale “San Donato” per le cure del caso, dove è stata refertata con 7 giorni di prognosi per distorsione rachide cervicale. In sede di giudizio direttissimo che si è svolto ieri presso il Tribunale di Arezzo, a carico dell’arrestato è stata emessa la misura della custodia cautelare in carcere, per cui è stato tradotto dai militari alla casa circondariale di Firenze Sollicciano.