Un controllo prima di entrare nel pronto soccorso. Serve a questo la tenda da campo

0

Una tenda da dieci posti e’stata montata dalla Protezione Civile davanti all’ingresso del pronto soccorso dell’ospedale.

Il pre-triage, fanno sapere dall’azienda sanitaria cittadina, è stata installata al fine di effettuare una “scrematura” degli ipotetici contagi.

In questo modo sarà possibile fare un controlli prima che si entri dentro alle strutture, dividendo tra chi è un ipotetico affetto da coronavirus e chi si reca al servizio sanitario per altri motivi. Le istruzioni del ministero della Salute restano comunque le stesse: non raggiungere l’ospedale se si hanno dei sintomi riconducibili al virus ma, piuttosto, di chiamare il numero unico emergenze dove risponde l’Unità di crisi che può dare indicazioni e risposte in merito all’emergenza del coronavirus.

Questa mattina due squadre de La Racchetta di Arezzo si sono unite alla colonna mobile Provinciale composta anche da Croce Rossa e Anpas per montare le tende nel piazzale antistante il Pronto Soccorso del San Donato.
Anche le provincie di Siena e Grosseto stanno adottando le stesse misure preventive. La Racchetta  ha fornito una tenda per l’ospedale di Grosseto e una per quello di Nottola.
Al momento non si registrano casi conclamati in Toscana, allestimento ha il solo scopo di ridurre drasticamente i tempi di operatività nel caso ce ne fosse la necessità.
Questo è un esempio di come il volontariato di Protezione Civile e il mondo dell’emergenza sanitaria possano cooperare.