Asparagi al burro – striscioni dei tifosi

0

Altra Domenica rovente in serie A quella trascorsa, durante l’incontro di calcio Fiorentina – Atalanta i tifosi hanno esposto lo striscione: “ Nicchi mafioso “. Premettiamo, sui gusti non discutiamo: “ De gustibus non est disputandum” frase attribuita a Giulio Cesare pronunciata in modo sarcastico davanti ad un piatto di asparagi al burro offerto ai suoi generali.
Gabriele Gravina, Presidente Figc e Nicola Rizzoli designatore degli arbitri, pare starebbero vagliando e sondando il terreno, informalmente, nelle sedi istituzionali internazionali, la possibilità di accogliere la richiesta di alcuni Mister per una Var a chiamata da parte delle squadre. Un’altra rivoluzione copernicana che darebbe la possibilità d’imporre agli arbitri di rivedere l’azione al monitor in caso di evidenti decisioni dubbie… Nella sintetica nota del Presidente Gravina non appare il nome di M. Nicchi Presidente AIA come sarebbe auspicato. Tale dissonanza o divergenza lascerebbe presagire re/azioni contrapposte…Arbitri da un lato e Figc dall’altro? Gli Uni favorevoli con Gravina dopo il primo anno del suo mandato gli altri sfavorevoli con M. Nicchi alla fine del suo terzo mandato e con i preparativi in corso per ricandidarsi al quarto mandato in linea con il parere di Pier Luigi Collina ( parrebbe titubante ) così come Rossetti ( parrebbe dubbioso ) capo degli arbitri Uefa.
Tale proposta è riemersa con forza dopo l’infuoiate esternazioni del Presidente A. De Laurentiis seguite alla fine di Atalanta – Napoli, di recente ripresa da R. Commisso Presidente della Fiorentina ed altri come Sarri allenatore della Juventus e Gasperini mister dell’Atalanta contrari.
Singolare, a noi acuti osservatori non è sfuggita, la dicitura argomentata ieri da *Italo Cucchi:

“ […] …e non a caso senza l’intervento del presidente Nicchi, ormai archiviato* ha avuto il coraggio di ammettere l’infelicità e antisportività di una formula….”.

Gli asparagi al burro, come ai generali di G. Cesare, a noi non piacciono. *Archiviato?

Il Direttore di Kintsugi
Fabio Bray