Prato firma la Pace: la prima città a sostenere la campagna globale di Rondine

1

Sarà Prato la prima città a sostenere la campagna globale di Rondine Cittadella della Pace Leaders for Peace. L’appello rivolto ai Governi è stato lanciato alle Nazioni Unite di New York dai giovani provenienti di luoghi in conflitto che si formano a Rondine con l’obiettivo di ridurre i conflitti armati nel mondo investendo nella formazione di futuri leader globali e inserendo l’insegnamento dei Diritti Umani nei programmi educativi nazionali. Dopo la firma ufficiale dell’Italia arriva anche il sostegno di Prato.

La firma del sindaco Matteo Biffoni avverrà all’interno dell’iniziativa in programma sabato 15 febbraio nel salone consiliare, alle 10.30, alla presenza di Franco Vaccari, presidente della Cittadella della Pace, del presidente della Provincia, del Presidente del Consiglio comunale, di Stefano Betti Fondazione Cassa di Risparmio di Prato, di Mariagrazia Ciambellotti dirigente scolastico Liceo Statale “Carlo Livi” e degli studenti di Rondine.

Un lungo rapporto quello che lega Rondine alla città di Prato anche grazie alla numerosa presenza di studenti pratesi all’interno del progetto “Quarto Anno Liceale d’Eccellenza a Rondine” ormai alla quinta edizione, grazie al sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Prato.

Giovani che a Rondine hanno avuto l’opportunità di vivere un anno di scuola in un ambiente internazionale e prepararsi ad affrontare le sfide del futuro formandosi come leader e agenti del cambiamento. Giovani che continuano ad impegnarsi nella comunità locale per intervenire sulle conflittualità sociali e sullo sviluppo del proprio territorio.