Per carnevale ogni scherzo vale. Ma un minimo di buon gusto non dispiacerebbe. Ghinelli: “Gesto irresponsabile e incivile”

1

La ASL smentisce immediatamente la notizia che sta circolando sui social.

Non c’è alcun coronavirus al San Donato.

La notizia inquadrata in un immagine televideo è infatti priva di ogni fondamento.

Gli antichi romani solevano dire :” Semel in anno licet insanire” (una volta all’anno è lecito impazzire) pensiero espresso nella sua sostanza nel De senectute di Seneca: chiara la sua allusione alla necessità che la normalità dei doveri quotidiani sia ogni tanto interrotta da una festa spensierata per ricreare le energie fisiche e psichiche.

Ciò che anche i romani tolleravano a fatica, era il cattivo gusto che anche nei momenti di spensieratezza doveva trovare l’argine nel dramma che un popolo sta vivendo.

Oltretutto uno scherzo che potrebbe configurare un reato. L’Ufficio Stampa Asl smentisce infatti quanto riportato ed intima a chiunque di evitare la diffusione di informazioni non verificate con questa struttura, onde evitare l’accusa di procurato allarme.

IL SINDACO GHINELLI: “GESTO IRRESPONSABILE E INCIVILE”

Il sindaco Alessandro Ghinelli usa parole dure nei confronti di chi tende ad alimentare le preoccupazioni di questi giorni circa il contagio e il propagarsi del coronavirus con la diffusione di allarmanti fake news. Il riferimento è a quanto circolato sul web in queste ore riguardo il verificarsi di un caso di contagio all’ospedale San Donato. “Sono in contatto con il direttore generale della asl sud-est D’Urso il quale, oltre alla smentita relativamente a quanto falsamente divulgato, ha dato ogni rassicurazione circa la predisposizione di tutto ciò che è previsto dalle procedure per affrontare eventuali sintomatologie le cui caratteristiche potrebbero ricondurre al coronavirus. Mi auguro che quanto successo rimanga un episodio isolato: quanto accaduto non può che essere giudicato irresponsabile e incivile”. ​