L’Arezzo agguanta il Lecco nei minuti di recupero 2-2

0

Cutolo e Gori firmano il pareggio degli amaranto

Gli amaranto prima accorciano con Cutolo e poi, in pieno recupero, pareggiano definitivamente i conti con Gori.

Nel primo tempo la prima vera occasione da gol arriva al quarto d’ora ed è di marca lecchese. Gli ospiti perdono una brutta palla in fase d’uscita, Bolzoni la recupera e serve di prima intenzione Strambelli, il quale mette Capogna a tu per tu con Pissardo che salva alla grande deviando la conclusione in corner.

Il punteggio si sblocca comunque da lì a poco, perchè al 21′ Strambelli si incarica di una punizione che calcia in modo magistrale, con la sfera che prima sbatte sul palo interno e poi termina in rete.

Alla mezz’ora Capogna incorna verso la porta di Pissardo, reclamando subito dopo un rigore per un presunto tocco di mano di Borghini a seguito del colpo di testa. Prima dell’intervallo si fa vedere anche l’Arezzo: ad andare al tiro per due volte è Cutolo ma la sua mira non è mai precisa.

Dopo un solo giro d’orologio dall’inizio della ripresa i toscani vanno al tiro con Foglia: la conclusione è pericolosa ma alta. A segnare, due minuti più tardi, è invece ancora il Lecco, quando D’Anna serve coi tempi giusti Procopio che in corsa buca Pissardo.

A questo punto la gara sembra in discesa e al 54′ D’Anna sfiora anche il tris. Dall’essere potenzialmente chiusa la partita si riapre al 62′: Cutolo riceve in area lecchese, controlla e di sinistro batte Safarikas.

Dopo il gol subito il Lecco risponde con un tiro di D’Anna che non ha fortuna. L’Arezzo si fa vedere in avanti con Gori ma Safarikas è attento e non si fa sorprendere. Si arriva così ai minuti di recupero nei quali si consuma la beffa: nel primo dei cinque Gori colpisce a rete di testa da distanza ravvicinata gelando il “Rigamonti-Ceppi”.

A beffa ormai consumata il Lecco ha comunque la forza per provare a tornare avanti e al 95′ sfiora la terza rete, con Fall che colpisce in modo clamoroso il montante. La sfera però non entra e la gara si chiude sul 2-2.

LECCO (4-3-3): Safarikas; Merli Sala, Malgrati, Bastrini; Carissoni, Bobb, Bolzoni, Procopio (29’ st Maffei); Strambelli (42’ st Strambelli), D’Anna (29’ st Forte) Capogna (10’ st Fall). A disposizione: Pulze, Livieri, Milillo, Forte, Lisai, Negro. Allenatore: D’Agostino
AREZZO (4-4-2): Pissardo; Luciani, Borghini (5’ st Baldan), Ceccarelli, Corrado (dal 44’ st 30 Cheddira); Belloni (dal 33’ st Piu), Foglia, Tassi, Rolando (5’ st Caso); Cutolo, Gori. A disposizione: Daga, Mosti, Sereni, Nolan, Picchi, Mesina, Zini, Benucci. Allenatore: Di Donato

ARBITRO: Mario Davide Race di Lugo di Romagna (Francesco Collu di Oristano – Marco Porcheddu di Oristano).
RETI: 21′ pt Strambelli, 3′ st Procopio, 18′ st Cutolo, 46′ st Gori.