Pergine (Ar), incendiata auto dei carabinieri

0

E’ successo nella notte. Forse una bottiglia incendiaria lanciata contro l’auto. Sono gli stessi militari, che pensano non si tratti di un attentato a sfondo politico o di criminalità maggiore, ma un atto di piccolo sabotaggio, magari provocato da risentimenti personali contro l’arma dei Carabinieri.

Sono adesso al vaglio degli inquirenti, tutte le riprese delle telecamere di sorveglianza della zona.

Un fatto gravissimo, come riporta il sindaco di Pergine Laterina Simona Neri in un post su Fb: “A nome di tutta l’Amministrazione Comunale esprimo totale solidarietà e vicinanza all’arma dei Carabinieri offrendo massima collaborazione e tutto il nostro supporto. Quello che è successo questa notte a Pergine Valdarno è inaccettabile, gravissimo e pericoloso. Un episodio da condannare fermamente per la violenza che esprime, per il valore simbolico che rappresenta e soprattutto per l’offesa arrecata a tutte le donne e gli uomini che ogni giorno indossano una divisa ed a proprio rischio e pericolo difendono e proteggono la collettività. Le Forze dell’Ordine rappresentano la prima Istituzione nazionale che infonde fiducia nella cittadinanza e per tale motivo torniamo a condannare quanto accaduto augurandoci che quanto prima si individuino le dinamiche e le responsabilità di questo reato gravissimo”.