ll punto sulla situazione del maltempo in Toscana: dichiarato lo stato di emergenza

0

Il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha fatto il punto della situazione alle 12.30 presso la sede della Soup, la sala operativa unificata della protezione civile che funge da unità di crisi e segue l’evolversi della situazione su tutto il territorio regionale. Oggi stesso Rossi ha deciso di proclamare lo stato d’emergenza e lunedì farà un summit con Anas, Provincia e Comuni, e dipartimenti regionali.

A causa dell’ondata di maltempo che sta interessando la nostra regione, sono molte le richieste di intervento pervenute ai Vigili del Fuoco della Toscana per allagamenti, rimozioni alberi e rami pericolanti, danni provocati dal vento.

Provincia di Firenze: Al momento risultano da evadere circa 60 interventi, in particolare nella zona di Empoli e Castelfiorentino. Provincia di Pisa: Circa 40 le richieste di intervento in tutta la provincia.

Provincia di Siena : Oltre 70 le richieste di intervento in tutta la provincia

Provincia di Arezzo : Circa 30 le richieste di intervento in tutta la provincia

I vigili del fuoco sono intervenuti a Croce a Cardeto, nella zona del Pratomagno, per salvare un gruppo di nove ragazzi rimasti bloccati durante un’escursione.

Una delle componenti della comitiva, tra l’altro, si è ferita a un piede e per recuperarla è stato allertato l’elicottero Drago dei vigili del fuoco di Arezzo. Le condizioni meteo inclementi, però, hanno reso le operazioni di recupero particolarmente complesse.

Insieme ai ragazzi c’era anche un accompagnatore.

Ad Arezzo è stata riaperta Via Buonconte da Montefeltro, mentre permane l’interruzione in Viale Santa Margherita, causa allagamenti e comunque in via di risoluzione. Tutti i sottopassi sono aperti.

In ambito provinciale sono state segnalate diverse situazioni di criticità relative a smottamenti su strade provinciali e comunali. Attualmente risultano chiuse: la strada regionale 71 in località Serravalle del comune di Bibbiena e la strada provinciale 70 nel comune di Montemignaio. Per entrambe le situazioni è attiva la viabilità alternativa e il 118 ha predisposto due postazioni per garantire eventuali celeri interventi di soccorso. Nel comune di Badia Tedalda è stata evacuata una abitazione e in quello di Pratovecchio Stia sono state evacuate due abitazioni in quanto interessate da movimenti franosi. E’ in fase di allerta la popolazione che abita nel Comune di Laterina Pergine Valdarno nei pressi della diga di “La Penna” come previsto dal Piano di Protezione Civile comunale in caso di aumento della portata dell’acqua scaricata dalla diga. Sono comunque costantemente sotto controllo tutte le ulteriori situazioni segnalate anche ai Vigili del Fuoco che hanno effettuato fin dalle prime ore del mattino oltre quaranta interventi in ambito provinciale. Restano in ogni caso attive le Sale Operative della Provincia, dei Vigili del Fuoco e delle Forze di Polizia in contatto con gli Enti locali interessati.

Sull’autostrada A1 Milano-Napoli nel tratto compreso tra Chiusi e Fabro in direzione di Roma in corrispondenza del km 421, a causa del forte maltempo di queste ore, un albero trascinato dal vento occupa parte della corsia di marcia. Due vetture in transito sono rimaste coinvolte senza conseguenze per gli occupanti.

In corso l’intervento per la rimozione da parte del personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano di Autostrade per l’Italia, al momento il traffico transita su una corsia e si registrano 13 km di coda.