Ghinelli e Tanti: “decostruire il modello sanitario toscano? Sia messo nel programma per le Regionali.

1
Sottoscriviamo insieme l’impegno contro il modello Rossi, per la Asl autonoma ed il ritiro del piano triennale di edilizia sanitaria”
“Non è difficile oggi dire che le aslone hanno fallito e che la organizzazione sanitaria voluta dal PD ed imposta a tutti con prepotenza politica è stato un errore gigantesco che compromette la qualità del servizio sanitario regionale e aretino ogni giorno di più. Non è difficile, e di certo il clima elettorale porta a ravvedimenti operosi, tuttavia noi vogliamo cogliere il dato positivo che ci dice che non siamo più soli in questa battaglia e che, oltre alla Città, che tutta e da tempo chiede di eliminare le aslone, oggi anche chi le aslone le ha fatte e volute ne riconosce il fallimento. È un bene che si alzino voci autorevoli anche dalla sinistra toscana. A questo punto possiamo fare la strada insieme: prendiamo l’impegno davanti alla Città di sottoscrivere, nero su bianco, la proposta di eliminare le aslone fin da subito, a ridare autonomia ad Arezzo in quanto sede del 118 e staccandola da Siena e Grosseto ricostruendo una grande Asl con grande ospedale a cui riconoscere investimenti veri. Prendiamoci tutti l’impegno di chiedere formalmente la riscrittura del piano triennale di investimenti in edilizia sanitaria che penalizza Arezzo. In questa fase non ci interessa avere ragione ma ottenere il risultato, chi ci sta non dica parole ma faccia azioni precise