Città di Natale: nel fine settimana tornano le modifiche a traffico e sosta

0
Il parcheggio per i residenti in ztl al campo sportivo di via Madonna Laura
Torna la specifica disciplina di traffico e sosta in occasione dei weekend con protagonista la Città di Natale.
I residenti di ztl A e ztl B potranno parcheggiare nell’area del campo sportivo alla quale si accede da via Madonna Laura. La stessa rimarrà aperta continuativamente dai venerdì sera ai lunedì mattina. I periodi in cui potrà essere utilizzata sono dunque 13-16 dicembre, 20-23 e 27-30.
Veniamo alla parte alta del centro storico: fino a mercoledì 1 gennaio, nei giorni di sabato, prefestivi e festivi infrasettimanali in orario 14-20 e le domeniche in orario 10-19 scattano divieti di sosta e transito nel perimetro compreso tra via Bruno Buozzi, duomo, via dell’Orto, casa del Petrarca, via degli Albergotti-piazza del Commissario, Corso Italia, via Bicchieraia.
Attenzione alle domeniche 15, 22 e 29 dicembre quando la “stretta” sarà ancora più marcata ed estesa dalle 12 alle 19 anche all’asse via Roma-via Crispi fino all’incrocio con via Margaritone.
I sabati e le domeniche via Pietri resterà percorribile solo a senso unico lungo la direttrice viale Santa Margherita-via Pietramala dalle 8 alle 20. Sul lato destro della carreggiata sarà impossibile sostare a eccezione degli autobus turistici. Anche per questi mezzi comunque stop massimo consentito di 30 minuti per far scendere e risalire i passeggeri. Per alleggerire la città dalla presenza dei pullman, inoltre, è stato predisposto un piano della circolazione, anche con apposita segnaletica, per intercettarli già al casello autostradale, condurli in città passando attraverso viale dei Carabinieri e via Baldaccio d’Anghiari e consentire l’inversione a U alla rotatoria di via del Rossellino verso Arezzo Fiere e Congressi e la sua area di sosta.
Parcheggio Baldaccio: aperto anche al livello –2. Funzioneranno il 14-15 e il 21-22 dicembre le navette gratuite che scenderanno i passeggeri in piazza Guido Monaco. Orari: 10-12 e 17-19. C’è anche un numero verde, specificato in una palina, da comporre per chiedere il trasporto di disabili.