Superclassifica show dei reati in Italia. Le sciocchezze declinate ad usum populi

0
Arrivata l’ennesima superclassifica show dei reati: la nostra città è la piu’ sicura della Toscana e la peggiore per reati di droga.
Il problema di queste classifiche in salsa populista, è che si comparano tra di loro unità di misura diverse.
I reati che vedono qualcuno danneggiato, vengono misurati in base alle denunce presentate. Quindi ammesso che i cittadini denuncino tutti (e non sono certo che ciò accada tanto a Bolzano quanto a Palermo), sono comunque grandezze tra di loro confrontabili.
Ed infatti gli indicatori presi in considerazione hanno riguardato: classifica reati contro la persona (64esima), classifica reati contro il patrimonio (32esima), omicidi volontari per 100mila abitanti (60esima), omicidi colposi (2°), tentati omicidi per 100mila abitanti (16esima), lesioni dolose e percosse (59esima), violenza sessuale (46esima), sequestri di persona (21esima), scippi e borseggi (58esima), furti d’auto (14esima), furti in appartamento (55esima), altri furti (35esima), estorsioni (55esima), rapine in banche (23esima), altre rapine (26esima), truffe e frodi informatiche (66esima).
I reati legati agli stupefacenti e allo sfruttamento della prostituzione, al contrario, vedono gli utilizzatori finali dalla stessa parte di coloro che commettono il reato. Chi compra una dose, mai si sognerà di denunciarne l’acquisto, così come chi si apparta con una prostituta. La statistica viene effettuata allora sulla base delle operazioni condotte positivamente a contrasto dei fenomeni.
Questo metodo è talmente sciocco, che rasenta l’incredibile: piu’ le forze dell’ordine sono attive sul territorio e piu’ è intensa l’attività per combattere questi fenomeni e piu’ precipiterà la classifica.
Fino all’assurdo in cui Corleone o Gioia Tauro, sembrano meno interessate al fenomeno del traffico di droga, rispetto ad Arezzo.
Poiché credo che la diffusione degli stupefacenti sia piuttosto uniforme sul territorio nazionale, così come il desiderio di cercare mezz’ora di sesso tra i maschi italici, queste classifiche ci dicono esattamente il contrario di ciò che vorrebbero: quanto è efficace il contrasto che polizia, carabinieri e gdf, stanno realizzando su questi problemi.
Grazie per averlo messo nero su bianco, ma piu’ o meno lo vediamo anche da soli. Adesso ci manca solo una bella cavalcata elettoralistica sul niente e la frittata è servita!