A Pistoia felici di aver fermato l’Arezzo (1-1) che resta una squadra in costante progressione

0
Una prima frazione di gioco rocambolesca, aperta dal fulmine a ciel sereno da Cutolo e chiusa dalla marcatura di Stijepovic. Nel mezzo dieci minuti di sospensione per l’incidente capitato all’assistente Marco Trinchieri di Milano. Nella ripresa tanto tatticismo, forcing dell’Arezzo e un gol annullato a Gucci per posizione di fuorigioco.
Partenza al fulmicotone per l’Arezzo, che passa in vantaggio già al 1′. Gli arancioni indugiano troppo, permettendo a Tasso di servire al limite. Cutolo, il bomber si rivela micidiale come al solito, freddando Pisseri con una conclusione destinata all’angolino.
Il primo assistente dell’arbitro, Marco Trinchieri di Milano, si fa male al 19′: una situazione inedita e che prende tutti alla sprovvista, non essendovi sostituti che possano subentrargli.
Si decide per la sostituzione in blocco dei due guardalinee: al loro posto i team manager delle due squadre, Vanni Pessotto per la Pistoiese e Marco Capaccioli per l’Arezzo, salvaguardando il principio di equità richiesto alla classe arbitrale.
Dopo dieci minuti di sospensione, si riprende a giocare. La Pistoiese non indugia un attimo, aggredendo la partita come non fosse accaduto niente. Al 28′ Stijepovic da pochi passi scocca un mancino imparabile. La restante parte della frazione è caotica e anti-tattica: un concentrato di emozioni, insomma.
Il secondo tempo capovolge il canovaccio della prima frazione e l’Arezzo mette in mostra un’inedita vitalità. Al 5′ sono gli amaranto a rendersi pericolosi con il mancino di Belloni destinato sopra la traversa.
L’Arezzo spinge con tutte le proprie forza, ma sono gli arancioni ad andare in gol al 42′ con Gucci: rete prontamente annullata dal direttore di gara (magistrale nel suo triplo ruolo) per fuorigioco.

 

PISTOIESE (3-4-3): 12 Pisseri; 5 Dametto, 15 Camilleri, 3 Terigi; 30 Ferrarini, 25 Vitiello, 21 Bartoletti, 13 Llamas; 28 Stijepovic,  9 Gucci, 29 Cappelluzzo
A disposizione: 22 Salvalaggio, 2 Mazzarani, 4 Cerretelli, 7 Valiani, 11 Morachioli, 14 Spadoni, 17 Sonnini, 18 Viti, 20 Spinozzi, 23 Tempesti, 24 Luka, 26 Cappellini
Allenatore: Giuseppe Pancaro
AREZZO (4-4-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 19 Corrado; 7 Belloni, 6 Picchi, 29 Tassi, 20 Caso; 10 Cutolo, 18 Gori
A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 3 Sereni, 9 Mesina, 13 Ceccarelli, 14 Piu, 15 Sbarzella,  21 Benucci, 23 Rolando, 28 Raja, 30 Cheddira, 37 Aramini
Allenatore: Daniele Di Donato
Indisponibili: Nolan, Zini, Burzigotti, Volpicelli, Dell’Agnello
Squalificati: 8 Foglia (1 turno)
Diffidati: 31 Volpicelli
ARBITRO: Mattia Pascarella di Nocera Inferiore (Marco Trinchieri di Milano – Antonio Severino di Campobasso)
NOTE : spettatori 1000 circa con 300 aretini. Ammoniti: 11’ pt Picchi, 51’ pt Vitiello
RETI : 1’ pt Cutolo, 35’ pt Stijepovic;