MORINI SRL PASSA DI MANO: ORA E’ DEL GRUPPO PENGO SPA

0

La storica azienda aretina ha un fatturato di oltre 30 milioni di euro

Arezzo – 30 milioni di euro di fatturato oltre 50 dipendenti e 16 agenzie esterne la Morini Srl, con sede ad Arezzo che, da oltre 80 anni, dapprima presente nel settore del commercio di articoli casalinghi e da regalo e poi negli ultimi 25 anni consolidatasi  nel settore della ristorazione alberghiera per grossisti, catene di ristorazione, compagnie navali, ristoranti, bar, pizzerie, operatori del turismo e comunità, è stata rilevata dal Gruppo Pengo Spa di Bassano del Grappa, leader dal 1951 nella distribuzione di casalinghi e prodotti per la grande distribuzione (G.D.O.) in Italia, Francia e Spagna. Con l’acquisizione della Morini Srl il gruppo vicentino conta di superare i 100 milioni di fatturato annuo in Italia e di crescere nella distribuzione di prodotti per la casa e la ristorazione.

Fu il nonno Cesare con i figli Ugo e Rizieri, ai primi del ‘900, ad occuparsi della vendita di “cocci”. Dal Casentino, si trasferirono ad Arezzo e nel 1934, nonostante la giovane età i due fratelli, già commercianti affermati, aprirono in città il loro primo negozio. Da quella bottega di strada n’è stata fatta, di lì a poco, dal commercio al minuto passarono all’ingrosso, e valicarono gli stretti confini provinciali per approdare non solo in regione, ma in tutta l’Italia centrale.

Anche la storia della Morini è una storia tutta familiare che ha visto il passaggio di padre in figlio. Nel 1996 il testimone è stato raccolto dal figlio di Sauro, Cesare, affiancato dal 2008 dalla sorella Carlotta. Si  deve a Cesare il potenziamento aziendale ed i numeri che oggi vanta la Morini. Entrato nel 1986 come dipendente addetto al commerciale nel 1996, alla morte di Sauro, entra del CdA e negli anni successivi ne diventa Amministratore delegato portando il fatturato da 16 miliardi di lire agli attuali 30 milioni di euro, incrementando, il qualificato portafoglio clienti. La Morini Srl, sotto la guida di Cesare, è anche entrata a far parte di quel 3% di imprenditori non colpiti dalla “sindrome di Buddenbrook” che decima le aziende con l’avanzare del passaggio generazionale. Con Cesare e Carlotta la Morini Srl è alla 4ª generazione.

“Questa operazione, ha dichiarato Cesare Morini, è un orgoglio per me e per tutta la famiglia non solo siamo riusciti a consolidare il marchio tanto da renderlo, a livello nazionale e non solo, riconoscibile ed affidabile ma perché, con questa operazione, abbiamo salvaguardato il nostro capitale umano assicurando la continuità aziendale”.