SAGRE, AL COMUNE DI CASTIGLION FIORENTINO IL PLAUSO DELLA CONFCOMMERCIO

0
Confcommercio plaude la decisione dell’Amministrazione Comunale di Castiglion Fiorentino di dare un ulteriore giro di vite alla questione sagre, predisponendo un regolamento più stringente per chi le organizza. “Si tratta di misure necessarie a riportare la somministrazione parallela nell’ambito della concorrenza leale”, sottolinea il responsabile della delegazione castiglionese della Confcommercio Stefano Scricciolo.
“Diamo atto all’Amministrazione Agnelli di proseguire le sue azioni concrete a favore della legalità e contro l’abusivismo”, aggiunge la vicedirettrice Catiuscia Fei, “la nostra associazione da anni segnala casi di abuso in cui le sagre sono servite a mascherare attività illecite di ristorazione, lunghe addirittura tutto l’anno, visto che in qualche caso gli stessi ambienti usati per un evento di pochi giorni poi vengono utilizzati per fare catering e banchetti, come se fossero ristoranti”.
“Mettere regole più rigide non significa toccare in alcun modo le vere sagre”, prosegue Fei, “ma tutelare come è doveroso i pubblici esercizi, imprese che pagano tutti gli oneri, creano occupazione e ricchezza sul territorio e hanno diritto a vivere in un mercato dove la competizione e la concorrenza sono leali. E quando ci si trova a combattere contro organizzazioni che offrono pasti meno costosi solo perché non pagano gli stessi costi fiscali, previdenziali e contributivi c’è tutto fuorché lealtà”.
“Confcommercio rinnova la disponibilità a segnalare al Comune eventuali situazioni non chiare e a dare il proprio contributo perché il regolamento sulle sagre sia il più efficiente possibile”, conclude Stefano Scricciolo.