Sequestro beni agli amministratori BE. La Cassazione annulla. Tutto da rifare

2

La Cassazione annulla con rinvio, i sequestri per 116 milioni di euro ad ex vertici, amministratori e sindaci di Bpel.

La decisione resa nota questa mattina, è della quinta sezione della Suprema Corte, all’indomani dell’udienza del 10 ottobre.

La Cassazione ha annullato il provvedimento, con rinvio al tribunale del Riesame, che dovrà pronunciarsi di nuovo ma alla luce dei principi affermati dai supremi giudici.

Le motivazioni non sono ancora note, saranno depositate nei prossimi giorni. Intanto il Palazzaccio ha sbloccato case, ville, terreni che erano stati sequestrati su istanza del liquidatore di Etruria, Giuseppe Santoni, in relazione al processo per bancarotta per eventuali risarcimenti.

Vittoria, anche se provvisoria, per gli amministratori di BE e i loro avvocati difensori.