COSIMO I DE’ MEDICI E AREZZO. POLITICA ECONOMIA ARTE

0

A cura di Archivio di Stato di Arezzo, Fraternita dei Laici di Arezzo, Società Storica Aretina, Associazione di Studi storici Elio Conti. In data 11-10-2019

Il 12 giugno 1519 nasceva a Firenze Cosimo figlio di Ludovico de’ Medici (detto Giovanni delle Bande Nere) e di Maria Salviati. L’Archivio di Stato di Arezzo, la Fraternita dei Laici di Arezzo, la Società Storica Aretina e l’Associazione di Studi Storici Elio Conti promuovono un convegno, inserito nel ciclo di celebrazioni del cinquecentenario di Cosimo e Caterina, che ha lo scopo di approfondire il rapporto del duca con la città di Arezzo e il suo territorio.
Avvenimenti storici, come l’assassinio del primo duca di Firenze Alessandro per mano di Lorenzino de’ Medici, i contrasti all’interno dell’oligarchia fiorentina e le mire dell’imperatore Carlo V sull’Italia e su Firenze, portarono, nel 1537, all’elezione di Cosimo quale nuovo “capo e primario della città”, elezione a cui fece seguito, il 10 ottobre dello stesso anno, la nomina del duca di Firenze.
Di lì a breve i rapporti tra Cosimo e Carlo V si rafforzarono in virtù del matrimonio (25 giugno 1539) fra il Medici ed Eleonora di Toledo, appartenente alla grande famiglia spagnola che governava il regno di Napoli.
Il convegno sarà l’occasione per affrontare la storia della città nei decenni centrali del Cinquecento: verranno ripercorse le scelte politiche operate dal duca (che, come ricordano i documenti, durante il 1540 fu in visita ad Arezzo con la moglie Eleonora), approfondite le dinamiche interne al suo ceto dirigente e analizzate le vicende nel campo dell’arte, attraverso le opere che ancora oggi ben connotano Arezzo nell’età di Cosimo I.

PROGRAMMA:

Gli incontri della mattina si svolgeranno presso l’Archivio di Stato di Arezzo, Piazza del Commissario, 1

Gli incontri del pomeriggio si svolgeranno presso la Fraternita dei Laici di Arezzo, via Giorgio Vasari, 6

Mattina, ore 9,30, Archivio di Stato di Arezzo


SALUTI ISTITUZIONALI:

CLAUDIO SAVIOTTI – Direttore dell’Archivio di Stato di Arezzo

PIER LUIGI ROSSI – Primo Rettore della Fraternita dei Laici di Arezzo

GIUSEPPE V. PARIGINO – Presidente dell’Associazione di Studi Storici Elio Conti

LUCA BERTI – Presidente della Società Storica Aretina

Mattina, ore 10, Archivio di Stato di Arezzo


DISCUSSIONI:

STEFANO CALONACI, Cosimo I legislatore verso la città di Arezzo

LAURETTA CARBONE, «Che i contadini non possino fare statuti»: Arezzo e il suo contado in età cosimiana

GIUSEPPE V. PARIGINO, Il «sangue d’oro di Medusa»: ricchezza, debito, dominio

PAOLA BENIGNI, Aretini al servizio di Cosimo I: Otto Barbolani e Antonio Subiano

FRANCESCO MARTELLI, La classe dirigente aretina e l’Ordine di Santo Stefano

Modera LUCA BERTI

Pomeriggio, ore 15, Fraternita dei Laici di Arezzo


DISCUSSIONI:

GIUSEPPINA CARLA ROMBY, «Con molto disturbo della città»: demolizioni e rovine per costruire la fortezza del duca Cosimo

NICOLETTA BALDINI, La produzione pittorica aretina nel tempo di Cosimo ed Eleonora

ALESSANDRA BARONI, Giorgio Vasari per la Fraternita dei Laici di Arezzo

DAVID LUCIDI, Tra Firenze e Roma: percorsi per la scultura in territorio aretino sotto Cosimo I

DORA LISCIA BEMPORAD, Potere e santità. La politica per l’arte sacra di Cosimo I

ELISABETTA DI GIUGNO, Moda in terra d’Arezzo alla metà del Cinquecento. Lo stile di Cosimo I ed Eleonora a sud di Firenze

modera DANIELA GALOPPI

INFORMAZIONI E CONTATTI