L’Arezzo si arrende al Monza: 0 – 4

0
Tutto nel primo tempo. Nel secondo la capolista si mette a riposo e aspetta la fine della partita.
L’Arezzo sbaglia molto, si fa aggredire, prende un gol e molla: dopo mezz’ora gli uomini di Berlusconi sono avanti di tre gol. Il quarto goal arriva allo scadere del primo tempo e si chiude la partita.
C’è poco altro da commentare sulla partita oltre al gossip delle celebrità.
Berlusconi che avrebbe dovuto essere la superstar della partita non è venuto. C’era Galliani che ha salutato Mancini e non ha lesinato sorrisi a tutti.
Forza Italia era quasi al completo e la delusione deve essere stata grande.
AREZZO (3-5-2): 1 Pissardo; 4 Nolan, 13 Ceccarelli, 27 Baldan (6′ st 3 Sereni); 16 Luciani, 8 Foglia, 31 Volpicelli (6′ st 20 Caso), 23 Rolando (6′ st 29 Tassi), 7 Belloni (24′ st 14 Piu); 10 Cutolo, 18 Gori (38′ st 11 Zini).
A disposizione: 22 Daga, 9 Mesina, 15 Sbarzella, 21 Benucci, 28 Raja, 30 Cheddira, 33 Dell’Agnello.
Allenatore: Daniele Di Donato.
Infortunati: 5 Borghini, 6 Picchi, 19 Corrado, 24 Burzigotti.
MONZA (4-3-1-2): 1 Lamanna; 32 Lepore, 19 Scaglia, 6 Bellusci (24′ st 15 Marconi), 31 Sampirisi (36′ st 23 Negro); 18 Palazzi (13′ st 21 Armellino), 5 Fossati, 10 D’Errico; 7 Chiricò; 9 Brighenti (24′ st 27 Marchi), 11 Finotto (24′ st 33 Gliozzi).
A disposizione: 12 Sommariva, 3 Anastasio, 4 Galli, 17 Mosti, 20 Iocolano, 24 Rigoni, 30 Franco.
Allenatore: Cristian Brocchi.
ARBITRO: Matteo Marchetti di Ostia Lido (Mauro Dell’Olio di Molfetta – Pierluigi De Chirico di Barletta).
RETI: pt 2′ Brighenti, 12′ Palazzi, 32′ Sampirisi, 43′ D’Errico.
Note – Recupero: 0′ + 3′. Angoli: 6-5. Ammoniti: pt 4′ Volpicelli; st 11′ Palazzi, 39′ Luciani.