In corso la notte dei ricercatori

0

Ad Arezzo le iniziative di “Bright”, questo il nome dato in Toscana al grande evento europeo, sono organizzate dal Dipartimento di Scienze della formazione, scienze umane e della comunicazione interculturale dell’Università di Siena e hanno preso il via già ieri nel campus del Pionta con gli incontri con il filosofo Paolo Ercolani e la giornalista Cinzia Sciuto sui temi delle società multiculturali.

Sempre sui temi dell’inclusione e del dialogo interculturale, a palazzo Chianini-Vincenzi una lettura collettiva delle “Mille e una notte”, lo straordinario novelliere mediorientale che nei secoli ha affascinato, divertito e ispirato lettori di ogni età, studiosi e artisti dapprima su entrambi i versanti del Mediterraneo, e poi in tutto il mondo, diventando così il simbolo più immediato del potere dell’immaginario narrativo di mettere in contatto e far dialogare mondi, culture e popoli. Le letture hanno coinvolto oltre sessanta lettori, tra cittadini e studenti, e si sono concluse nei giardini del campus del Pionta (viale Cittadini). Anche la Biblioteca di area umanistica parteciperà a “Bright” proponendo, nello stesso orario, delle visite guidate all’archivio e ai servizi bibliotecari.  Si stanno svolgendo le visite guidate all’archivio storico dell’Ospedale neuropsichiatrico e alla biblioteca di area umanistica ed è appena iniziato il concerto “Navigare tra i suoni: musica, filosofia, parole”, organizzato in collaborazione con la scuola di musica “Le 7 note”, nell’ambito del progetto “Ricreando Oltre il Suono”, che vede la partecipazione del gruppo musicale dei “Fil.o”.