Arezzo – Como 0-0

0

CRONACA PRIMO TEMPO

1’ – Como in maglia azzurra, Arezzo in divisa bianca con pantaloncini amaranto.

3’ – Punizione per il Como, sulla palla Bellemo: palla in area per Ganz, l’attaccante è in fuorigioco.

7’ – Si combatte a centrocampo, per ora nulla di clamoroso.

10’ – Scatta Cheddira, ma è in fuorigioco.

12’ – Primo corner della partita a favore del Como… nulla di fatto, la difesa respinge.

17’ – Ritmi blandi in questa prima fase della partita.

18’ – Ci prova Gatto da una ventina di metri: tiro centrale, Pissardo blocca a terra.

21’ – Punizione per l’Arezzo da sinistra: palla in area, Cutolo tocca di petto, Facchin blocca.

23’ – Como vicino al vantaggio! Iovine da destra effettua un traversone, Loreto interviene di testa e colpisce la traversa. Sulla respinta, Ganz viene anticipato in corner.

25’ – Ancora Como! Loreto scende bene a sinistra, palla in mezzo, Ganz non arriva sul pallone per un soffio e rimane a terra infortunato. Staff medico in campo.

29’ – Tentativo di Iovine da fuori area, palla alta.

31’ – Bella azione del Como, Iovine cerca Ganz a centro area, ma l’attaccante non controlla.

32’ – Occasione per l’Arezzo: Cutolo serve a sinistra Rolando, diagonale rasoterra, Facchin devia in corner.

37’ – Il Como attacca soprattutto da destra: ancora un traversone di Iovine, Pissardo esce e blocca in due tempi.

41’ – Cheddira si ritrova, smarcato da Cutolo, da solo davanti a Facchin ma è in fuorigioco.

44’ – L’arbitro non fischia un fallo abbastanza evidente su Iovine, Raggio Garibaldi si fa ammonire per un intervento da dietro su Foglia.

45’ – Un minuto di recupero prima dell’intervallo.

46’ – Finisce il primo tempo, 0-0 al Sinigaglia tra Como e Arezzo.

CRONACA SECONDO TEMPO

1’ – Si riparte, con alcuni cambi: bel Como fuori Loreto e Raggio Garibaldi, al loro posto De Nuzzo e Celeghin. Nell’Arezzo, fuori Benucci, al suo posto Piu.

3’ – Discesa pericolosa dell’Arezzo, il Como si salva a fatica grazie a un bel recupero difensivo di Gatto.

5’ – Contropiede del Como, stroncato da un fallo di Nolan: il difensore dell’Arezzo viene ammonito.

9’ – E’ l’Arezzo ad attaccare con più insistenza nel secondo tempo: cross da sinistra, Facchin para senza problemi.

13’ – E’ il momento di Gabrielloni, che prende il posto di Ganz.

18’ – Il pallino del gioco è in mano all’Arezzo in questo momento, Toninelli devia in corner una traversone rasoterra da sinistra.

22’ – Cambio nell’Arezzo: fuori Cutolo, dentro Caso.

23’ – Cambia anche Banchini: esce Gatto, al suo posto H’Maidat.

26’ – Ennesimo scontro aereo: a terra Toninelli e Foglia. Entrambi si rialzano dopo le cure mediche.

31’ – L’Arezzo sostituisce Cheddira con Gori.

32’ – Bella azione del Como in attacco, ma l’arbitro ferma tutto per un fallo in attacco. Ennesima decisione arbitrale contestata dal pubblico.

34’ – Punizione di H’Maidat, mischia in area, Gabrielloni manca la deviazione da pochi metri.

35’ – Quinto cambio nel Como: esce Solini, entra Sbardella.

43’ – Partita spezzettata, secondo tempo davvero sotto tono da parte del Como.

44’ – Colpo di testa di Miracoli, Pissardo devia in corner.

45’ – Cinque minuti di recupero.

46’ – Punizione dal limite per il Como: batte Gabrielloni che “abbatte” un avversario in barriera: palla in corner. Si perde altro tempo per le cure del caso al difensore toscano.

48’ – Colpo di testa di Gabrielloni, palla fuori.

50’ – Finisce la partita: 0-0 tra Como e Arezzo, domenica trasferta alle 15 a Olbia.

COMO (3-5-2): 1 Facchin; 4 Solini (35′ st 19 Sbardella), 2 Toninelli, 5 Bovolon; 6 Iovine, 18 Raggio Garibaldi (1′ st 8 Celeghin), 14 Bellemo, 28 Gatto (23′ st 10 H’Maidat), 27 Loreto (1′ st 21 De Nuzzo); 26 Miracoli, 9 Ganz (13′ st 11 Gabrielloni).
A disposizione: 12 Bolchini, 22 Zanotti, 3 Ferrazzo, 7 Peli, 13 Crescenzi, 23 Kouadio, 24 Bianconi.
Allenatore: Marco Banchini.

AREZZO (3-5-2): 1 Pissardo; 16 Luciani, 4 Nolan, 27 Baldan; 7 Belloni, 8 Foglia, 31 Volpicelli, 23 Rolando, 21 Benucci (1′ st 14 Piu); 10 Cutolo (21′ st 20 Caso), 30 Cheddira (32′ st 18 Gori).
A disposizione: 22 Daga, 2 Mosti, 9 Mesina, 15 Sbarzella, 17 Barbini, 25 Sussi, 28 Raja, 29 Tassi, 33 Dell’Agnello.
Allenatore: Daniele Di Donato.
Infortunati: 3 Sereni, 5 Borghini, 6 Picchi, 11 Zini, 19 Corrado, 24 Burzigotti.
ARBITRO: Davide Moriconi di Roma 2 (Dario Gregorio di Bari – Giovanni Mittica di Bari).
Note – Recupero: 1′ + 5′. Angoli: 3-2. Ammoniti: pt 15′ Rolando, 19′ Toninelli, 44′ Raggio Garibaldi; st 5′ Nolan.

Note

Di Donato riesce a usare gli attaccanti che ha qua e là per il campo. Benucci, Luciani, Belloni, Rolando e Piu hanno giocato in ruoli che non hanno mai ricoperto. Luciani terzo centrale di destra alto 1,70

Si potrebbe dire una formazione da disperazione confusa. È andata bene.

Belloni è infinito e in ogni dove.

Cheddira è impresentabile. Non ha giocato una sola palla positiva e ha sbagliato un gol (meno male che era in fuorigioco) che neanche un gatto…

Il 5-3-2 non si era mai visto.

Comunque non si poteva perdere. Domenica bisognerà vincere, perché dopo abbiamo Monza ad Arezzo e Siena a Siena