L’Arezzo travolge il Lecco con tre reti arrivate tutte nel primo tempo

0

Si apre con una vittoria il campionato di Serie C dell’Arezzo.

Con tre reti i padroni chiudono il match. Tutte siglate nel primo tempo e le prime due addirittura nel giro di soli dieci minuti di gioco.

Dopo solo 3 minuti l’Arezzo è già in vantaggio; l’autore del gol è Borghini che, lasciato colpevolmente solo in area piccola, non deve fare altro che depositare la palla in rete.

Passano sette minuti e l’Arezzo trova anche il gol del raddoppio: Cutolo recupera palla all’altezza del centrocampo per poi puntare indisturbato fino al limite dell’area lariana, da dove calcia a rete superando Bacci per il 2-0.

Dopo il doppio schiaffo il Lecco prova a reagire e al 13′ D’Anna colpisce il legno da posizione defilata dopo aver saltato anche il portiere di casa.

Al quarto d’ora è però di nuovo l’Arezzo a sfiorare il gol con Cutolo, sul quale Bacci compie un grande intervento.

Al 27′ l’estremo difensore lecchese non può invece nulla, quando Rolando stacca di testa in area e infila il 3-0. Al 33′ Rolando va di nuovo in gol ma questa volta la rete viene annullata per fuorigioco. Due minuti più tardi Cutolo spreca un’occasionissima, solo a tu per tu con Bacci.

Il primo tempo va in archivio con i toscani avanti di tre reti e totalmente in controllo della partita.

La ripresa

Nell’intervallo mister Gaburro cambia volto al Lecco inserendo Marchesi per Magonara, Giudici per D’Anna, Vignati per Scaccabarozzi, Chinellato per Maffei e Nacci per Migliorini.

I primi minuti della ripresa vedono l’Arezzo ancora sugli scudi; al 57′ però il Lecco riesce a riaprire la gara grazie ad un colpo di testa vincente di Marchesi, ben servito nell’occasione da Giudici.

Dopo aver subito il gol gli aretini rispondono con un pericolosissimo contropiede. Al 71′ Capogna va giù in area di rigore ma il direttore di gara lascia proseguire. Al 77′ l’Arezzo costruisce una buona trama che Raja conclude male. Si tratta dell’ultima azione degna di nota; nell’ultimo quarto d’ora infatti non succede più nulla.

AREZZO (4-2-4): 1 Pissardo; 16 Luciani, 5 Borghini, 27 Baldan, 3 Sereni; 29 Tassi (19′ st 28 Raja), 31 Volpicelli; 7 Belloni, 30 Cheddira (19′ st 20 Caso), 10 Cutolo (40′ st 9 Mesina), 23 Rolando.
A disposizione: 22 Daga, 13 Maestrelli, 14 Masetti,15 Sbarzella, 19 Fracassini, 21 Bruschi, 25 Sussi, 34 Corrado.
Allenatore: Daniele Di Donato.
Indisponibili: Benucci, Dell’Agnello, Picchi, Piu. Infortunati: 11 Zini, 24 Burzigotti. Squalificati: 8 Foglia (1).

LECCO (4-3-3): 12 Bacci; 2 Magonara (1′ st 5 Marchesi), 19 Merli Sala, 13 Malgrati, 18 Procopio; 6 Migliorini (1′ st 27 Nacci, 8 Segato, 23 Scaccabarozzi (1′ st 3 Vignati); 11 D’Anna (1′ st 7 Giudici), 20 Capogna, 25 Maffei (1′ st 9 Chinellato).
A disposizione: 1 Safarikas, 10 Pedrocchi, 14 Malvestiti, 16 Samake, 17 Alborghetti, 26 Nivokazi, 28 Moleri.
Allenatore: Marco Gaburro.
ARBITRO: Mario Saia di Palermo (Vincenzo Madonia di Palermo e Antonio Lalomia di Agrigento).
RETI: pt 2′ Borghini, 9 ‘ Cutolo, 27′ Rolando; st 11’ Marchesi.
Note – Spettatori: . Recupero: 1′ + 5′. Angoli: 3-4.Ammoniti: pt 30′ Procopio, 36′ Cheddira, 38′ Merli Sala; st 10′ Volpicelli, 24′ Segato, 32′ Chinellato.