Piogge torrenziali, grandine e forti venti in provincia nel pomeriggio di ieri

0

Pronto e immediato è stato l’intervento della Polizia Locale ieri pomeriggio a seguito del violento temporale che si è abbattuto sulla città. Tutto il personale in servizio al momento (sei pattuglie, un ispettore e il vicecomandante), si è attivato per far fronte alle richieste di assistenza che pervenivano in centrale.

Gli agenti sono intervenuti tempestivamente e si sono adoperati per scongiurare situazioni di pericolo, transennando sottopassi e strade e schiudendo tombini e fogne per permettere all’acqua di defluire. E’ stata anche messa in sicurezza una persona alla guida di un veicolo rimasto intrappolato dall’acqua nel sottopasso di via fratelli Lebole.

A fianco degli agenti della PL, uomini e mezzi della manutenzione del Comune che altrettanto incisivamente hanno operato nelle situazioni di maggiore criticità.

Nella zona di via Romana la temporanea esondazione del Sellina, con conseguente allagamento della sede stradale, ha richiesto la chiusura del sottopasso di via Alfieri per meno di due ore. Provvedimento analogo in via Fratelli Lebole.

Permane lo stretto monitoraggio nelle zone di Bagnoro, Giotto, Santa Firmina, viale Santa Margherita, con la Polizia Locale in stato di preallerta.

Il maltempo ha colpito alcune zone della provincia di Arezzo ed in particolare a Marciano della Chiana.

Nella zona di Monte San Savino 60 mm di pioggia in meno di 20 minuti, con venti forti che hanno sradicato una quercia secolare.

La quercia ha distrutto un camper, nel quale fortunatamente in quel momento non c’era nessuno. Il mezzo era parcheggiato. Immediato l’allarme ai vigili del fuoco del comando di Arezzo, che hanno provveduto alla rimozione del grosso tronco, constatando i gravi danni per il camper.