Grave incidente alla Chimet. Sei operai intossicati dal monossido

3

Sei operai della Chimet sono rimasti intossicati stamani dal monossido di carbonio nello stabilimento di Badia al Pino. Pare che gli operai  abbiano accusato i malori quando erano in cima a una torre intenti a effettuare la pulizia dei filtri dei forni di lavorazione, a un’altezza di circa 15 metri.

Per quello che era in più forte stato confusionale si è provveduto a calarlo con un cestello fino a terra, dove è stato preso in carico dal Pegaso. Gli altri operai invece sono scesi dalla torre con le loro gambe per poi essere affidati al personale del 118.

Oltre a quello per cui è stato necessario l’intervento del Pegaso, cinque sono stati classificati in codice giallo e uno con verde.

Quello piu’ grave è un cinquantenne ed è stato trasportato all’ospedale di Careggi. Un secondo è stato trasportato in ambulanza alla camera iperbarica all’ospedale fiorentino. In quattro sono stati ricoverati per accertamenti all’ospedale San Donato.

Sul posto i vigili del fuoco, il 118 i carabinieri e gli uomini del Pissl, il servizio di prevenzione infortuni sul lavoro della Usl.