Invece di ringraziare la sorte per tanta pubblicità, il sindaco attacca

0

Se c’è una cosa che tutti hanno lamentato, è che nel gigantesco budget dedicato al Raro Festiva, la pubblicità dell’evento è stata modestissima.

Visto che lo stesso sindaco parlando con la Nazione, sottolinea la sua comunanza di vedute con Pasquale Macrì, sarebbe giusto ricordarsi che la rassegna stampa su Icastica, opportunamente raccolta, occupa 5 volumi.

Ciò che collega un evento, la sua qualità, il suo livello culturale, alla promozione del territorio, è la capacità di curarne la penetrazione mediatica. Se molti aretini nemmeno erano a conoscenza dell’esistenza di questo festival della lirica, forse questo aspetto è stato appena appena trascurato?

Dunque il nostro sindaco farebbe bene a ringraziare il gran polverone polemico che si è sollevato attorno al suo festival, perché sono sicuro che da ora in poi gli eventi saranno sold out.

Il detto «Nel bene o nel male, purché se ne parli» parafrasa un brano de Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde (1890):  «There is only one thing in the world worse than being talked about, and that is not being talked about».

Che voglia crederlo o no, a salvare il festival, dalla amara sorte delle platee vuote e delle piazze deserte, saranno proprio i suoi critici.

Anzi, ci sarebbe quasi da pensar male…!