La Psichiatria aretina ha il nuovo direttore

0

Importante incarico per Michele Travi. La delibera è stata firmata due giorni fa da D’Urso

AREZZO – E’ Michele Travi il nuovo direttore della UOC (Unità Operativa Complessa) di Psichiatria per la provincia di Arezzo. La delibera di conferimento dell’incarico è stata firmata nei giorni scorsi dal direttore generale della Asl Toscana sud est Antonio D’Urso. Travi è infatti risultato primo tra gli idonei nella selezione effettuata da Estar.

Si ricompone così un altro tassello in merito alle nomine dei direttori. Negli ultimi mesi sono stati nominati Ciro Sommella per la Ginecologia, Paolo Conti per la Nefrologia e Marco De Prizio per la Chirurgia.

“Sono consapevole dell’importanza di questa nomina e ben determinato a mantenere e migliorare il Servizio di Salute Mentale di Arezzo, che ha una tradizione di innovazione e attenzione ai problemi della salute mentale –spiega Travi –  Mi è chiaro che dobbiamo operare dei cambiamenti in una società in continua evoluzione e con bisogni nuovi e diversi. Sono alla guida di una equipe che si è formata ed è cresciuta negli anni, con cui poter affrontare le nuove sfide. Ringrazio la Direzione Aziendale per la fiducia e per l’opportunità di far crescere il Servizio Pubblico in un campo così delicato ma fondamentale per la salute dei nostri concittadini”.

Travi, classe 1956, si è laureato in Medicina e Chirurgia all’Università di Brescia, si è specializzato in Psichiatria all’Università di Firenze.Nel 1989 ha iniziato a lavorare nella ex Usl 8 e dal luglio 2018 è responsabile dell’Unità Funzionale Salute Mentale Adulti per la Zona Arezzo/Casentino/Valtiberina. Ha svolto anche attività didattica nelle scuole di formazione per il personale sanitario ed ha numerose pubblicazioni scientifiche.

Con l’occasione l’Azienda, oltre ad augurare un proficuo lavoro a Travi, ringrazia il precedente direttore, Giampiero Cesari, per l’importante contributo dato nei suoi tanti anni di servizio.