Magìa all’Eden: Wine Night sold out, incantano i campioni sommelier Cini e Martini. Baracchi e Raciti: alta cucina e simpatia

0
Successo per la giornata enogastronomica: Luca Martini e Cristiano Cini raccontano le sei etichette della loro vita, in un viaggio emozionante e coinvolgente. Esauriti i posti disponibili, postazioni aggiunte per soddisfare le ulteriori richieste. La chef stellata del Falconiere e la vincitrice di Masterchef danno vita a un brillante duetto. Consensi per “Gli artigiani della vigna aretini” della Strada del Vino Terre d’Arezzo. Oggi, domenica 7 luglio, il gran finale con il libro “Dritto al cuore” di Luca Di Bartolomei e il concerto-spettacolo sui Pink Floyd “Shine on” con Andrea Scanzi sul palco e la band Floyd on the Wing by Terzacorsia
Intensi, divertenti, a tratti scanzonati. Emozionanti e appassionati. Un lungo racconto in sei tappe, sei calici, tre a testa: i due grandi sommelier Luca Martini e Cristiano Cini hanno stupito la platea del Passioni Festival con una serata brillante, profonda eppure semplice. Lanciando un messaggio chiaro: il vino non è complicato e neppure il suo racconto deve esserlo. E’ stata la grande conclusione della Wine Night, terza giornata dell’Arezzo Passioni Festival dedicata all’enogastronomia di qualità. In precedenza, avevano ravvivato il giardino dell’Eden di via Guadagnoli gli artigiani della vigna di Arezzo, con i loro banchi d’assaggio. Il pubblico della manifestazione – coordinata da Marco Meacci e Mattia Cialini – è stato inoltre conquistato dalla simpatia di due maestre della cucina: una affermata, l’intervistatrice Silvia Baracchi del Falconiere di Cortona, e un’altra emergente, la vincitrice di Masterchef 2019 Valeria Raciti.
E proprio la trionfatrice del celebre talent culinario di Sky, giunto all’ottava edizione e condotto da Joe Bastianich, Antonino Cannavacciuolo, Giorgio Locatelli e Bruno Barbieri, ha carpito le simpatie della platea della kermesse. Intervistata dalla chef Silvia Baracchi, unica stella Michelin della provincia di Arezzo, ha dato vita a una conversazione brillante sul tema della ristorazione: innovazione, senza dimenticare le radici della tradizione.Valeria, siciliana, ha spiegato la rivisitazione familiare della gustosissima pasta alla Norma (ricotta salata, pomodoro, melanzane fritte), ma ha anche confessato di amare particolarmente la Toscana e le sue specialità, di cui Silvia – col suo ristorante nel Relais & Chateau Il Falconiere – rappresenta una grande espressione. E al termine, prima di applausi e firmacopie, Silvia ha omaggiato Valeria con una bottiglia di Syrah di Cortona, prodotta dall’azienda di famiglia, Baracchi Winery, invitando la siciliana a Cortona per una cena a 4 mani.
E’ stato poi il turno dell’ormai consolidato Aperifestival, ieri sera offerto dai Fratelli Pierozzi, il cui ricavato è andato al progetto Ragazzi Speciali Onlus La Conserveria. Stessa finalità solidale hanno avuto le offerte legate agli assaggi dei produttori della Strada del Vino Terre d’Arezzo, presenti dal tardo pomeriggio fino a sera, mettendoci la faccia e spiegando tecniche di produzione, storia e curiosità delle etichette proposte. Un evento in collaborazione con i sommelier Ais della delegazione di Arezzo. La manifestazione è sostenuta, inoltre, da Estra, da Atlantide Adv, Sabot, Chimet, Tft, Tiemme, Ingram, Coingas, Italpreziosi ed è in collaborazione con Villa La Ripa, Baracchi Winery, Atam, Ristorante la Pieve, Vogue Hotel e Strada del Vino Terre di Arezzo. Gli incontri letterari sono organizzati grazie al contributo della libreria Feltrinelli Point di Arezzo, da tempo amica della manifestazione.
Alle 21 la conclusione con la Wine Night, “La grande notte del vino”. Dopo l’introduzione di Chiara Calcagno, giornalista di Wine Tv, è stato il turno di Luca Martini e Cristiano Cini: i grandi sommelier . Entrambi aretini, amici, collezionisti di successi nei concorsi nazionali ed internazionali. Luca Martini è salito sul tetto del mondo nel 2013, miglior degustatore della World Sommelier Association, Cristiano Cini, dopo aver fatto incetta di allori nei concorsi e dopo essere approdato nelle giunta nazionale di Ais, è oggi il presidente di Ais Toscana e direttore di Wine Tv. I due hanno dato vita a una serata magica, davanti a un pubblico rapito (esauriti i posti a disposizione, ne sono state aggiunti ulteriori per far fronte alle richieste). Un percorso personale, raccontato cuore in mano, ma con leggerezza. Aneddoti divertenti, terroir strepitosi, bottiglie emozionanti. Dalla Mosella, alla Francia, passando per alcuni tra i territori più vocati d’Italia: il Friuli, le Marche, la Toscana. Immancabile un riferimento a “casa”, la provincia di Arezzo, in grado di regalare perle enologiche, tanto nascoste quanto stupefacenti. Il viaggio di Cini e Martini ha toccato sei tappe, rappresentate da altrettante etichette e terroir: Piesporter Goldtropfchen Kabinett della cantina Julian Haart (Mosella, Germania) 2017; Villa Bucci Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva della cantina Fratelli Bucci (Ostra Vetere, Ancona) 2015; Orlando Innamorato Pinot Nero della cantina La Guardiola (Civitella in Valdichiana, Arezzo) 2016; Vignes Centenaires della cantina Clotaire Michal (Beaujolas – Villages, Francia) 2016; Schioppettino Friuli della cantina Flaibani (Cividale del Friuli, Udine) 2017; Riecine di Riecine rosso Toscana della cantina Riecine (Gaiole in Chianti, Siena) 2014.
Il programma di oggi domenica 7 luglio
Oggi domenica 7 luglio, alle ore 18,30, presentazione del libro “Dritto al cuore. Armi e sicurezza: perché una pistola non ci libererà mai dalle nostre paure” di Luca Di Bartolomei, figlio di Agostino, leggendario capitano della Roma di Liedholm. Intervista della giornalista de L’Espresso Sara Lucaroni. Alle 19,30 il tradizionale Aperifestival e alle 21, la grande conclusione con il concerto-spettacolo, ad ingresso libero, “Shine On. L’inaudita bellezza dei Pink Floyd”. Andrea Scanzi – giornalista, scrittore, volto tv e del teatro – racconta i Pink Floyd. Con lui sul palco la cover band Floyd On the Wing by Terzacorsia che eseguirà alcuni tra i brani più celebri del gruppo di Cambridge. E’ confermato l’ingresso libero. Per agevolare il flusso nell’accesso all’arena Eden, saranno distribuiti gratuitamente i segnaposti a partire dalle 18. Ad ogni persona saranno dati al massimo due segnaposti.