IN QUEL GIORNO del luglio 1849 a Castiglioni

0

“I Minori Conventuali scapparono tranne Padre Giannetti. I Cappuccini si rinchiusero in convento

Le Oblate del Conservatorio dal timore fecero un voto. Gli Scolopi usarono piu’ disinvoltura. I Preti i piu’ stettero nascosti in casa”

Niente di meglio che questa testimonianza del Ghizzi possono descrivere lo stato d’animo in cui erano presi i castiglionesi.

Timore, Paura, Inquietudine per i piu’.

Ma anche curiosita’  e coscienza di  assistere ad una giornata storica per i piu’ consapevoli.

Il Passaggio della Colonna Romana del Generale Garibaldi.

Un clima emotivo di euforia che a Castiglioni nel 1876 trovo espressione e compimento quando la municipalita’, com pubblico atto, senti il dovere storico e civico  di ricordare  l’accoglienza che la citta’ dette all’Eroe, ad Anita ed alla  Colonna Romana attraverso l’erezione dell’imponente e titanico obelisco memorico.

Una colonna di 3.000 uomini  di cui facevano parte molti patrioti come i martiri:

Don Ugo Bassi Eroico ed illuminato frate Barnabita, Ciceruacchio e suoi due figli, Giovanni Livraghi. Merito di questo monunento deve essere riconosciuto al castiglionese Ferdinando Pagliacci

Un reduce dalla  della Repubblica Romana  che propose la monumentale opera a furor di popolo  tra accessi dibattiti e contrasti con il clericalismo.

E merito va’ ricordato a l’Ing Martelli che si prese cura di realizzarlo con massicci blocchi di macigno.

Era il 23 Luglio 1876

Quando il monumento fu inaugurato con sventolio di bandiere, musica pranzi e gran festa popolare.

Da Arezzo per l’occasione fu predisposto addirittura  un treno speciale per poter soddisfare le richieste di poter assistere a questo avvenimento che marchera’ in eterno, con nome ed arte, il grande piazzale che da quel di’ in eterno a Giuseppe Garibaldi sara’ titolato dai Castiglionesi.

L’Eroe, invitato, dal suo soggiorno di Caprera rispose con queste eterne e granitiche lettere.

“Miei cari amici di Castiglion Fiorentino

Grazie per il glorioso ricordo

Contraccambio con l’anima le felicitazioni

E sono per la Vita Vostro !

Giuseppe Garibaldi”

IL  14 LUGLIO 2019   170 ANNI da quell’evento  su proposta del

Lions Club Cortona Valdichiana Host

M.M.E.N.  (museo medagliere europa napoleonica) e prestigioso patrocinio per rispetto, onore e considerazione del tema di :

Comune di Castiglion Fiorentino

Rotary Club Cortona Valdichiana

FIDAPA Valdichiana

Pro Loco Castiglion Fiorentino

Sistema Museale Castiglionese

I.C.E.C. (istituzione culturale educativa  castiglionese)

Associazione Cavalieri per Caso

A.N.V.R.G. (associazione nazionale veterani e reduci garibaldini)

SI RENDE ONORE E GLORIA in  PERPETUA  MEMORIAE

 “QUI NEL LUGLIO MDCCCXLIX SI ACCAMPO’, MIRANDO A VENEZIA,

GIUSEPPE GARIBALDI

CHE AVEVA PROPUGNATO IN ROMA IL DIRITTO D’ITALIA ”

Con un programma di celebrazioni che partendo dall’apice del pensiero illuminista libero e laico settecentesco esplicitato simbolicamente nella Presa della Bastiglia

Si protrae in Italia con la prima Repubblica Romana Napoleonica del 1799 e la seconda Repubblica Romana del 1849 di Mazzini Garibaldi Armellini e Saffi che vide il sacrificio di Goffredo Mameli, di Luciano Manara e di molti dei 600 bersaglieri lombardi massacrati dal piombo dell’armata francese del Gen.  Oudinout  nella difesa dell’accesso a Roma.

Eventi distanti questi ultimi ma che per destino storico vedono la Citta’ Castiglionese partecipe e protagonista in quanto in entrambi i casi accolsero in modo pacifico

Nel 1799 la Legione Polacca dell’eroico Generale Dabrosky

Nel 1849 l’Eroe dei Due Mondi ed i suoi 3000 patrioti.

Un programma delle celebrazioni  che prevede   DOMENICA 14 LUGLIO 2019

CELEBRAZIONI

Delle Ricorrenze

230 ANNI DELLA “PRESA DELLA PASTIGLIA”

220 ANNI DELLA PRIMA REPUBBLICA ROMANA del 1799 e del PASSAGGIO DELLA LEGIONE POLACCA

170 ANNI DELLA SECONDA REPUBBLICA ROMANA del 1849 e del PASSAGGIO DI GARIBALDI

 

PROGRAMMA

ORE 17.00 – PIAZZALE GARIBALDI

GIUSEPPE GARIBALDI a CASTIGLION FIORENTINO – 170 anni dopo

Commemorazione dell’evento presso l’obelisco

Saluto delle autorita’ presenti

Onori ai caduti,

posa di mazzi di fiori da parte delle associazioni e liberi cittadini

ALLOCAZIONE di GIORGIO FANTONI della A.N.V.R.G

Rievocazione arrivo dell’EROE a cavallo a cura della Ass. Cavalieri per Caso

 

ORE 18.00 – AUDITORIUM SANT’ANGELO al CASSERO

CONFERENZE CELEBRATIVE DEGLI EVENTI

Con relatori

Dott. Alain BORGHINI (Presidente M.M.E.N. Castigliglion F.no)

“14 luglio: una data da non dimenticare: spunti storici, aneddoti e curiosità sulla rivoluzione che ha cambiato il mondo”

Prof. Mario PARIGI  Storico

“Giuseppe Garibaldi  :  Dal Gianicolo a Castiglion Fiorentino”

 

 

ORE 20.00 – BRINDISI RISORGIMENTALE

Presso le Logge Vasariane – Antico Caffe’  La Posta

 

DURANTE LA GIORNATA NELLA SALA DELLE CONFERENZE DI SANT’ANGELO
 SARANNO ESPOSTI  PREZIOSI DOCUMENTI E CIMELI STORICI
APPARTENENTI agli ARCHIVI COMUNALI e COLLEZIONISTI PRIVATI

ESPOSIZIONE CURATA dalla Dott.ssa STELLA MENCI Direttrice S.M.C.

con l’apporto scientifico dello storico Dott. ANTONGIULIO BANELLI

 

NELL’OCCASIONE SARA’ DATA RILEVANZA
DELLA PRESENZA DI UN CIPPO MEMORICO DELL’AVVENIMENTO del Luglio 1849
 PER POSIZIONE A POCHI NOTO