Il 75° Anniversario dell’assassinio dei Fratelli Tani e di Aroldo Rossi nel Carcere di Arezzo

0

75 anni fa, nel CARCERE di AREZZO venivano brutalmente trucidati da elementi della Guardia Nazionale della Repubblica di Salò, SANTINO TANI, Don GIUSEPPE TANI e AROLDO ROSSI, catturati il precedente 30 maggio nei pressi di Montauto (Anghiari – AR).
Poco dopo, in un conflitto a fuoco fuori Porta San Biagio, dietro la chiesa di San Domenico (Arezzo), veniva ucciso il Tenente belga JEAN MAURITZ JUSTIN MEURET, che aveva partecipato al tentativo di liberare i tre prigionieri.
Stamattina si è tenuto nella CELLA che vide l’efferato crimine, un momento di RICORDO verso questi Martiri della LIBERTA’.

Erano presenti rappresentanti di Regione, Provincia, Comune e di varie Associazioni.

Il Direttore del Carcere, Dottor Paolo Basco, ha sottolineato che tutti abbiamo il dovere civico di ricordare chi ha dato la propria vita affinché potessimo godere dalla Libertà.

Un mazzo di fiori è stato collocato anche di fronte al cippo che ricorda il Tenente belga Jean Mauritz Justin Meuret, che aveva partecipato al tentativo di far evadere i Tani e il Rossi e fu ucciso lo stesso giorno in un conflitto a fuoco fuori Porta San Biagio, dietro la chiesa di San Domenico.

I fiori di fronte al Cippo che ricorda l’uccisione di Meuret

Il Tenente belga Jean Mauritz Justin Meuret

Le foto di Santino Tani, Don Giuseppe Tani e Aroldo Rossi, sulla lapide che li ricorda nella Cella del massacro

La Cella del massacro come si presentava qualche tempo dopo.

Santino Gallorini