ONORE AL GENERALE

9

Sembra che quest’anno il 25 aprile sia destinato a durare molto più di un giorno, nonostante  abbia sempre diviso aspramente gli italiani.

Si legge infatti che a Viterbo, durante la cerimonia ufficiale, un rappresentante nazionale dell’Anpi ha duramente attaccato sia ministri del governo in carica e sia i militari italiani con parole che allo stato sono oggetto di verifica, anche perché mi pare che la stampa non ne parli molto.
Fatto sta che il generale di Brigata Paolo Riccò comandante dell’aviazione dell’Esercito Italiano presente nel luogo, sentendo quelle offese rivolte anche a chi indossa una divisa, ha disposto ai militari partecipanti al picchetto di sciogliere le righe e di abbandonare la cerimonia.
Ogni mancanza di rispetto verso i nostri militari è insopportabile ma è insopportabile sopratutto che l’offesa venga pronunciata da un rappresentante dell’Anpi.
Si dell’Anpi, cioè l’associazione nazionale partigiani d’Italia.
E allora ha fatto benissimo il Generale ad andarsene e merita ONORE.