Saione: sgravio sul canone per l’occupazione di suolo pubblico. Ghinelli e Comanducci: “una piccola rivoluzione per il rilancio del quartiere”

0

“Fin dalla sua istituzione, avevo concepito il Regolamento Cosap come uno strumento elastico e moderno: il suolo pubblico deve essere un valore aggiunto per la collettività e il suo utilizzo un sistema per rendere la città più viva e dinamica. Per questo motivo, avevo previsto nel regolamento, la possibilità per la Giunta di individuare un’area urbana da rilanciare e a cui concedere particolari sgravi fiscali. Il quartiere di Saione in questo momento deve ripartire e rilanciarsi, ecco quindi che per tutto il 2019, chi vi organizzerà eventi e mercati potrà farlo senza doversi preoccupare del pagamento del canone suddetto in quanto l’intera area ne sarà esente. Se l’esperimento funziona, lo riproporremo nel 2020”.

È un Marcello Comanducci soddisfatto quello che commenta la delibera di giunta che esenta dal pagamento del canone per l’occupazione di suolo pubblico le manifestazioni, gli eventi e le attività commerciali a carattere temporaneo in un’area il cui perimetro sono via Cittadini, via Arno, via Vittorio Veneto, via Curtatone, i parchi del Pionta, Arno e Mancini e l’area di Campo di Marte fino ai binari ferroviari. “Beneficeranno di questa misura anche i due mercati di Saione e Piazza Zucchi” – aggiunge l’assessore al commercio.

“Ma abbiamo una speranza ulteriore – conclude il sindaco Alessandro Ghinelli – ovvero che gli organizzatori di eventi scelgano Campo di Marte, il Pionta o il parco Arno come sede per realizzare gli stessi, incentivati da questa agevolazione. Strade e parchi che vivono sono la soluzione per sottrarli al degrado e questo intervento è l’inizio di una strada nuova per riqualificare l’intera area”.