Firmato questa mattina il Protocollo d’Intesa tra il comune di Chiusi della Verna e la Prefettura: al via il “Controllo del vicinato”.

0

Questa mattina alle 12 nella sede del comune di Chiusi della Verna, il Prefetto Anna Palombi e il sindaco di Chiusi della Verna Giampaolo Tellini, alla presenza del Capitano dei carabinieri di Bibbiena Gabriele Fabian, del Comandante provinciale dei carabinieri Giuseppe Ligato, del Comandante provinciale della finanza Andrea Tesi, del Maresciallo Maggiore di Chiusi della Verna Giuseppe Cattani e del vice comandante del Corpo di polizia municipale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Giancarlo Paggetti, hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa che da il via al “Controllo di vicinato”, strumento di sicurezza partecipata che vede il coinvolgimento attivo e la collaborazione dei residenti e dei commercianti con le forze di polizia e la polizia locale per favorire la valorizzazione di forme di controllo sociale del territorio comunale, attraverso il recupero delle regole di “buon vicinato” e di “attenzione sociale” a sostegno della prevenzione dei reati. In sostanza ai cittadini è richiesto di osservare e prestare attenzione ai fatti e alle circostanze che accadono nel territorio, come ad esempio il passaggio sospetto di macchine o di persone, allarmi o rumori anomali, e di trasmettere tali preziose informazioni a dei coordinatori incaricati di mantenere i contatti con le forze di polizia e la polizia municipale, secondo le modalità indicate nel corso di appositi incontri svolti nel territorio. Nel Protocollo è severamente vietata qualsiasi iniziativa personale ovvero qualunque forma, individuale o collettiva, di pattugliamento del territorio. “Oggi è stato fatto un importante passo avanti contro gli episodi di criminalità del territorio – ha dichiarato il sindaco Tellini – Chiusi della Verna è il primo comune casentinese ad adottare questo strumento che coinvolge i cittadini favorendo la collaborazione con le forze di polizia. A nessuno viene chiesto di fare eroismi, ronde o chissà cosa di speciale, ma a tutti chiediamo di prestare maggiore attenzione a chi passa per le strade e alle situazioni anomale che possono saltare all’occhio o generare apprensione e allarme. Ringrazio i vertici delle Forze di Polizia presenti, il Prefetto Anna Palombi e il Questore Fabio Cilona per essere venuti personalmente alla firma del documento e per aver visitato la caserma dei carabinieri di Chiusi della Verna e il Santuario Francescano, apprezzando e dimostrando interesse per il nostro territorio”. Il Prefetto, nel ringraziare le forze di polizia e la polizia municipale per il costante impegno profuso a presidio del territorio e della sicurezza dei cittadini, ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa che aumenta nei cittadini la coscienza di essere al centro di una rete di comunicazione che, a sua volta, favorisce la percezione della sicurezza e rafforza il rapporto di prossimità con il territorio ed i suoi cittadini.