Le Misericordie giocano l’ASSO. Gli studenti aretini a scuola di soccorso

0

A Scuola di SOccorso è il progetto della Federazione regionale delle Misericordie rivolto agli studenti toscani di ogni ordine e grado, dall’infanzia fino ai più grandi che saranno abilitati all’uso del defibrillatore.

Una ‘scuola di soccorso’ per gli studenti toscani di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori, che culmina con un corso avanzato di formazione all’uso del defibrillatore, riservato agli studenti dell’ultimo anno delle superiori.

E’ il progetto Asso (acronimo di A Scuola di SOccorso) lanciato lo scorso anno dalla Federazione regionale delle Misericordie della Toscana, che nella sua prima stagione (l’anno scolastico 2017/2018) ha visto oltre 10 mila partecipanti in tutta la regione e quest’anno sta veleggiando verso il raddoppio del numero di studenti coinvolti.

Lunedì 25 Marzo, il progetto ASSO farà tappa ad Arezzo, con una mattina di formazione dalle 9.00 alle 11.00 che vedrà coinvolti gli studenti della Scuola primaria Sante Tani di Arezzo – Istituto Comprensivo IV Novembre (via Francesco Rismondo 4) ed a cui saranno presenti tra gli altri Patrizio Cancialli Coordinatore delle Misericordie dell’aretino, Antonio Bilotta Governatore della Misericordia di Arezzo, Luciano Falchi delegato zonale alla Formazione, Cristiano Lapini referente Formazione per la sanità,  Marco Chioccioli dirigente scolastico e Antonella Bianchi referente prov.le dell’Ufficio Scolastico Regionale

I giornalisti sono invitati a partecipare alla mattinata durante la quale saranno presentate le modalità di svolgimento del progetto e i numeri degli studenti coinvolti nel territorio della provincia di Arezzo.