L’ITALIA DEL NI

37
Tanto qua su Informarezzo non ci leggono gli stranieri e quindi possiamo anche dire come stanno le cose nel nostro paese.
Da noi è difficile fare tutto; stendere qualche tubo in Puglia, fare la Tav, vaccinare i bambini e tutte le altre cose che ormai conosciamo bene.
Ogni idea, ogni opera fa nascere decine e decine di comitati del no.
E quindi si ascoltano i comitati ci si confronta e poi ci si confronta di nuovo e non si smette mai.
Le poche volte che si smette di confrontarci nascono soluzioni di compromesso dove, si pensa, di fare la cosa giusta o meglio la cosa più democratica.
Ma la cosa che esce fuori, generalmente è piuttosto brutta perché snatura l’idea originale con l’introduzione di mediazioni tutte al ribasso.
Ci riempiamo di ibridi, a volte addirittura nel governo, e poi non sappiamo cosa farcene.
Manchiamo pertanto di scelte decise, chiare e coraggiose e ci siamo trasformati in un’Italia del ni.
Domenico Nucci