”L’Arezzo può anche vincere il campionato ma non è la squadra più forte del campionato”

0

Conferenza stampa di Dal Canto che riconosce ai giocatori di aver profuso fin qui il 110% dell’impegno.

”Vinciamo con l’Olbia e non va bene perché loro meritavano di più. Perdiamo a Cuneo e non va bene perché dovevamo fare di più. Mi domando perché si cerca il pelo nell’uovo e non si spinge per ricreare il clima della battaglia totale di un anno fa: dobbiamo andare tutti dalla stessa parte e dobbiamo farlo adesso, senza aspettare che, come si dice dalle mie parti, ci arrivi l’acqua al culo”.

Dal Canto dice quel che pensa e pare si rivolga soprattutto ai giornalisti.

Parlando di moduli, pare proprio che contro il Novara il modulo sarà ancora il 4-3-1-2, ma anche che Burzigotti è il favorito per sostituire Pelagatti, ci saranno probabilmente Persano e Zini che si contendono il posto vicino a Cutolo. Basit e Belloni, finalmente, sono disponibili.

L’avversario è forte, caricato anche dall’arrivo di Sannino in panchina, ed è il primo di una striscia impegnativa: Novara, Carrarese, Piacenza, Pro Patria, Alessandria diranno molto sul futuro dell’Arezzo e del torneo.

”Siamo sei squadre in appena tre punti – ha detto l’allenatore. Possiamo arrivare primi come settimi, dipende da quanto saremo bravi. Per questo vi dico che tutti insieme possiamo alimentare questo sogno”.