Cerimonia di Commemorazione del sacrificio di Emanuele Petri

0

2 marzo 2019

Se il ricordo di Emanuele nella nostra comunità rimane vivo ed attuale si deve sopratutto a questa cerimonia che di ripete ogni anno con una freschezza ideale portata sopratutto dai ragazzi delle nostre scuole che nell’occasione, oltre ad un bellissimo intervento in cui sono stati letti i pensieri di alunni che hanno commentato cosa può rappresentare la perdita di un padre prima ancora di un uomo e poliziotto.Hanno donato alla vedevo un libro in cui questi pensieri sono stati trascritti.
Quando la memoria viene trasmessa in questo modo, al pari di come vengono ricordati nella nostra nostra comunità altri momenti come il 25 aprile ed il 4 novembre, come ci rammenta spesso il nostro sindaco Mario Agnelli nei suoi interventi,  si può gioire perché la nostra comunità ha una storia da conservare, trasmettere e costruire e questo è il più grande omaggio che si può rendere ad un padre, un poliziotto, un uomo che in un ormai lontano giorno, non è tornato nella propria famiglia perché ha fatto il suo dovere, per proteggere la nostra comunità.

Per queste considerazioni ritengo personalmente che oggi per Castiglioni è stata una bella giornata, non solo perché il clima è stato primaverile, ma perché si poteva respirare tra i presenti la serenità di una comunità unita dal ricordo di questo sacrificio con le autorità  tra cui cito il prefetto ed il questore, con tanti cittadini, con le sue associazioni d’arma, con le associazioni di volontariato i rappresentanti politici tra cui la Giunta e molti consiglieri,
e tra questi il Ten. Marcello Orlandesi in rappresentanza  come Geniere della mia associazione d’arma, e del Colonnello Luca Casagni unico dei 4 candidati a sindaco che sfideranno il sindaco uscente Mario Agnelli ad essere presente e vicino a tutta la nostra comunità.