AREZZO: CONTROLLI ANTIDROGA CON LE UNITA’ CINOFILE DELLA GUARDIA DI FINANZA. 4 SOGGETTI DEFERITI ALLE AUTORITA’ COMPETENTI

0

La Guardia di Finanza di Arezzo, con l’ausilio di unità cinofile del Corpo provenienti da Firenze, nell’ambito dell’intensificazione del controllo economico del territorio e a seguito della predisposizione di servizi mirati al contrasto dello spaccio e dell’utilizzo di sostanze stupefacenti, ha segnalato 4 persone e sottoposto a sequestro 30 grammi di hashish.

Le attività rientrano nell’azione di intensificazione del Corpo in provincia per garantire la legalità nelle aree maggiormente interessate da fenomeni illeciti, quali quello dello spaccio di sostanze stupefacenti, che, oltre ad arrecare un grave danno alla collettività, coinvolge le fasce di età più giovani. Ed è proprio per questo che i controlli sono stati svolti nelle adiacenze della Stazione ferroviaria aretina, in collaborazione con il personale della Polizia Ferroviaria, in quanto frequentata prevalentemente da ragazzi in età scolare provenienti da tutta la provincia.

Tra i fermati un marocchino che, alla vista dei militari e delle unità cinofile, ha tentato di disfarsi dello stupefacente gettandolo verso i binari. L’azione fulminea è stata vista da un finanziere che svolgeva il servizio in abiti borghesi nascosto tra le persone in transito alla stazione. Gli altri verbalizzati sono giovani studenti.

L’attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti rientra tra i compiti assegnati alla Guardia di Finanza in materia di traffici illeciti e di controllo economico del territorio, che hanno lo scopo di contrastare gli illeciti arricchimenti derivanti dalle attività delittuose.