“Mense scolastiche: giochiamo a carte scoperte”

0

Dichiarazione del capogruppo Francesco Romizi di Arezzo in Comune e del consigliere comunale Alessandro Caneschi del PD

Un’interrogazione e un emendamento al piano triennale delle opere pubbliche. Sono gli atti che i consiglieri comunali Francesco Romizi e Alessandro Caneschi presenteranno nella prossima seduta di Consiglio. Tema: la supermensa scolastica. “È venuto il momento di giocare a carte scoperte. Con l’interrogazione vogliamo capire quali sono le reali intenzioni della Giunta. D’accordo, abbiamo capito che c’è un calendario di proposte da raccogliere e poi confrontare ma non vorremmo che questo fosse lo specchietto delle allodole da spendere al tavolo della dialettica. Con una decisione magari già presa e semplicemente da ammantare di finta partecipazione.

Siate allora coerenti, chiediamo: se l’ipotesi di confronto con la cittadinanza è reale, non vi resta che eliminare dal piano triennale delle opere pubbliche il project financing previsto per il 2019 per la supermensa. Se accettate l’eventualità che quel vostro progetto possa essere accantonato, non ha senso tenerlo nel piano triennale. Ci pare così evidente che siamo certi che non accoglierete il nostro emendamento.

Grazie anche ai contro-firmatari di queste proposte: il consigliere comunale Donato Caporali e il consigliere comunale Paolo Lepri. Quest’ultimo dimostra come la bontà della nostra battaglia, ovvero mantenere le mense esistenti, certo ammodernandole se serve, supera i confini del centrosinistra tradizionale e coinvolge altre forze politiche.