Ciclostorica dell’alpe di Poti e gara ciclistica per cicloamatori: come cambiano sosta e circolazione

0

Amanti della bici protagonisti nelle strade aretine. Domenica 24 aprile è il giorno dell’Ardita, la ciclostorica dell’alpe di Poti, che comporterà dalle 7 alle 17 il divieto di sosta con rimozione in piazza Grande e piaggia San Martino e dalle 7 alle 9,30 e dalle 11,30 alle 17 il divieto di transito in piaggia San Martino, nel tratto di via Borgunto compreso tra piaggia San Bartolomeo e piazza Grande, in piazza Grande e via di Seteria. In virtù di queste disposizioni, via Pescaia diventa strada senza uscita con accesso consentito da via Mazzini esclusivamente ai residenti mentre i veicoli che percorrono via Borgunto giunti all’altezza dell’incrocio con piaggia San Bartolomeo hanno l’obbligo di svoltare a destra. Divieto di sosta dalle 8 alle 10 anche in via Ricasoli a ridosso della scalinata del duomo e nel tratto di corso Italia tra via Seteria e via Roma.

Con la partenza della manifestazione, prevista per le 9, la circolazione è interrotta per il tempo necessario al passaggio dei partecipanti in via Seteria, corso Italia, via Roma, piazza Guido Monaco, via Guido Monaco, via Cavour, via San Lorentino, via Dovizi, nel tratto di viale Santa Margherita che conduce a porta San Clemente, via di San Clemente, via e piazza San Domenico, via Sassoverde, via Ricasoli, viale Buono Buozzi, via Gamurrini, via Tarlati, via Mochi, viale Amendola, via Fiorentina, via di San Leo, S.R. 69, ciclopista dell’Arno, Ponte Buriano in direzione di Castiglion Fibocchi. Dalle 9 alle 15 scattano inoltre i divieti di transito e di sosta nella strada comunale dell’alpe di Poti a partire da San Polo.

È sabato 23 aprile, invece, il giorno della gara ciclistica riservata alla categoria cicloamatori che comporterà dalle 12,30 alle 18 i divieti di transito e di sosta con rimozione alla Chiassa Superiore in un’area individuata da apposita segnaletica compresa tra i civici 300 e 312. Dalle 15 alle 17,30 per il tempo necessario al passaggio degli atleti, il transito è interrotto alla Chiassa Vecchia, a Tregozzano, nella strada comunale della Catona, in via Buonconte da Montefeltro, stradone di Ca’ de Cio, S.R. 71, svincolo per la località Piscinale, Ponte alla Chiassa, S.P. 43 della Libbia fino al civico 96 della Chiassa Superiore. Il percorso sarà ripetuto 5 volte coinvolgendo nei giri successivi al primo anche il centro abitato di Puglia.