Prima Pagina | Puntodivista | Intervista a Bruno Tommassini

Intervista a Bruno Tommassini

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Intervista a Bruno Tommassini

Bruno Tommassini, anni 57, aretino, di mestiere stilista, un compagno al suo fianco da 33 anni, gay (impegnato) da tutta la vita…

 

 

 

 Bruno Tommassini, Arcigay : "Ad Arezzo oltre 1400 tesserati... siamo il più grande comitato d'Italia"

"Mi hanno chiesto di buttarmi in quest’avventura, ma se devo essere sincero, non ne avevo nessuna voglia! Poi mi è preso un rimorso…insomma era giusto che m’impegnassi. Perché Arezzo è una città difficile, quindi mi sembrava giusto dare una mano a chi era più sfortunato di me! In 7 comuni è passata la mozione contro l’omofobia. Ad Arezzo, Marciano, Civitella, Cortona, Castiglion Fiorentino, Foiano e Pergine Valdarno. Non è stato mica facile"

Tu sei stato anche fra i fondatori di Arcigay 

"Era il 1982. Eravamo io e Franco Grillini, due disgraziati. Facemmo una grande festa per la vendemmia del “Vinocchio” (un vino ‘sessualmente’ impegnato, che ogni anno è prodotto proprio da Tommassini e dal suo compagno). E in questa festa, insieme a Beppe Ramina, ci fu la volontà da parte di alcuni, di andare in giro per l’Italia a sensibilizzare sulle tematiche dei gay"


  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

2.71