Prima Pagina | L'opinione | L'imbroglio della flat tax: togliere ai poveri per dare ai ricchi

L'imbroglio della flat tax: togliere ai poveri per dare ai ricchi

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
L'imbroglio della flat tax: togliere ai poveri per dare ai ricchi

Un po' di chiarezza, al di fuori degli slogan, sulla flat tax.

 

 

 

Ora gli economisti (non noi) hanno fatto i conti. Sarà bene che i cittadini non si facciano ingannare.

  1. Con la flat tax per i redditi sotto i 15000 euro c'è un aumento di tasse di 400 euro ogni anno! (si tratta di 18 milioni di persone, non di una minoranza. E sono quelle più povere)

  1. Per i redditi tra 15000 e i 28000 ci sarebbe un guadagno (!) di circa 100 euro ogni anno (nemmeno 10 euro al mese)

  2. Per le fasce superiori di reddito, invece, grandi guadagni

    Per esempio chi ha più di 75000 euro di reddito avrà una guadagno da 23000 euro in su!

    Perché tutto questo? Perché con la flat tax vengono eliminate le deduzioni e le detrazioni fiscali oggi riconosciute. (spese sanitarie, interventi di ristrutturazione o di adeguamento energetico agli edifici, assicurazioni sulla vita ecc. ecc.)-

  3. Con quali ulteriore conseguenze negative? Incitamento alla evasione. Infatti se oggi faccio una visita medica a pagamento mi faccio fare la fattura, perché ho una detrazioni fiscale. Così se faccio un intervento di ristrutturazione edilizia o adeguamento energetico o abbattimento delle barriere architettoniche. Domani con la flat tax converrebbe pagare al nero! Inoltre è un ulteriore botta a chi ha bisogno di cure e non trova risposta nel sistema pubblico (che con l'ipotesi della flat tax e il conseguente abbattimento delle entrate fiscali, non sarà certo implementato, ma subirà ulteriori tagli e privatizzazioni)

  4. Esilarante, per non dire tragicamente ridicola, poi, la proposta di sostituire alcune detrazioni con dei mini bot. Così dice il grande economista della Lega di Salvini, Claudio Borghi, (candidato nella nostra Toscana)

    Diciamoglielo alla toscana: o Borghi, o Salvini, ed anche o Berlusconi!, ma chi credete di prendere per le mele! La carta straccia tenetela per voi (e non vi diciamo che cosa farci...)

Movimento Arturo, Circolo Bibbiena e Poppi

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0