Prima Pagina | Comunicati stampa | Gnicche e Sagresto alla Biblioteca di Anghiari

Gnicche e Sagresto alla Biblioteca di Anghiari

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Gnicche e Sagresto alla Biblioteca di Anghiari

 

Sabato 17 febbraio alle 17,30, presso la Biblioteca comunale di Anghiari si terrà l’incontro “Gnicche, Sagresto e gli altri. L’Ottocento dei banditi in casa nostra” nell’ambito della rassegna “Gli incontri della Biblioteca”. Ne parlerà Enzo Gradassi, autore di Sopracchiamato Gnicche e Sagresto sventurato citto, editi da fuori|onda.

Si parlerà di Gnicche, al secolo Federigo Bobini, e dei suoi complici anghiaresi e di Sagresto, al secolo Raffaello Conti, due vicende distanti fra loro di circa trent’anni, fra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento.

Gnicche e Sagresto, due personaggi e due storie diversi che ebbero stesso esito, perché la carriera criminale dei due banditi finì sotto i colpi delle armi dei Reali Carabinieri: il primo nei pressi di Badia al Pino, il secondo vicino ad Anghiari.

I due libri sono un autentico reportage costruito sulle fonti giudiziarie e di polizia e sulle cronache della stampa, locale e nazionale; sullo sfondo dei primi decenni di storia dell’unità nazionale si raccontano le due facce della medaglia: la storia vera e l’alone leggendario che la tradizione ha costruito attorno a questi personaggi fino a farli diventare protagonisti di ballate da cantastorie e di storie inverosimili.

 

didascalie:

-  Gnicche, già morto fra i Carabinieri che lo catturarono

-  Sagresto, in una incisione, ricavata da una fotografia e pubblicata dal settimanale “l’Appennino”

-  Le copertine dei due libri

 

 

 

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0