Prima Pagina | Comunicati stampa | Nencini: due mari strategica per province di Siena e Arezzo. Donati, soluzione cruciale per aziende e turismo

Nencini: due mari strategica per province di Siena e Arezzo. Donati, soluzione cruciale per aziende e turismo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
Nencini: due mari strategica per province di Siena e Arezzo. Donati, soluzione cruciale per aziende e turismo
 


“E’ sempre più vicino l'inizio dei lavori che completeranno una delle più importanti e strategiche infrastrutture del centroitalia, la Fano-Grosseto, la cosiddetta Due Mari. Nel contratto di programma Anas 2016-2020 sono stati previsti i fondi sufficienti a realizzare l'intera opera, esiste già un cronoprogramma, tutte le amministrazioni locali interessate alla tratta sono al lavoro sui progetti, tra Grosseto e Siena opere quasi concluse, presto al via i lavori nelle Marche"
Così il il vice ministro delle Infrastrutture e dei trasporti, Riccardo Nencini promotore della Lista “Insieme”, candidato nel collegio uninominale del Senato di Arezzo e Siena per il centrosinistra. “Grazie agli interventi sulle infrastrutture già finanziati – ha concluso - le province di Siena e di Arezzo saranno una piattaforma socio-economica in grado di reggere le sfide della globalizzazione perché non solo  ottimamente collegate ma punto di snodo cruciale per il rilancio delle tante aziende sul terriorio”.

“Il completamento della Due Mari rappresenta un obiettivo fondamentale per rendere il territorio aretino lo snodo principale della viabilità fra est ed ovest nel Centro Italia - dichiara Marco Donati, parlamentare aretino e candidato all’uninominale alla Camera dei Deputati. È una risposta che dobbiamo dare ai cittadini e alle imprese. Si tratta di una soluzione cruciale per le aziende e anche per la valorizzazione turistica, perché avvicinerà le nostre città alle dorsali costiere. Sarà fondamentale un approccio progettuale che renda sostenibile questa grande infrastruttura anche dal punto di vista delle manutenzioni”.

Nella provincia di Arezzo, nel tratto Nodo di Arezzo (San Zeno) - Selci Lama (E/45), per l’adeguamento a 4 corsie del primo lotto, cioè il tratto San Zeno (Arezzo) - Palazzo del Pero, l’importo previsto é di 98,97 milioni di euro, programmato con appaltabilità prevista per il 2020 e con proposta di finanziamento a valere sul Fondo Infrastrutture;
Nel tratto Nodo di Arezzo (San Zeno) - Selci Lama (E/45) per l’adeguamento a 4 corsie del tratto San Zeno (Arezzo) - Palazzo del Pero e completamento l’importo di 328,04 milioni di euro é programmato con appaltabilità prevista per il 2020 e con proposta di finanziamento a valere sul Fondo Infrastrutture.

Nello specifico, per quanto riguarda la provincia di Siena per il primo tratto Grosseto-Siena, Lotto 9, che riguarda l’adeguamento a 4 corsie della SS 223 “di Paganico” dal km 41+600 al km 53+400, l’importo previsto é pari a 161,95 milioni di euro, finanziato per 131,48 milioni da CdP 2015 e per i restanti 30,48 dal Fondo Unico ANAS, con appaltabilità prevista per il 2018 (progetto definitivo);Per il tratto Siena – Bettolle (A1) per l’adeguamento a 4 corsie del cosiddetto Lotto 0, e cioè il tratto Siena – Ruffolo, l’importo previsto é di 112,25 milioni di euro, finanziato a valere sul Fondo Unico Anas con appaltabilità prevista per il 2019.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0