Prima Pagina | Diritti civili | RIFORMA PENITENZIARIA: LIBERAPERTA ADERISCE ALLA LOTTA NONVIOLENTA DI RITA BERNARDINI E DEL PARTITO RADICALE PER L’APPROVAZIONE DEI DECRETI LEGISLATIVI PER LA RIFORMA PENITENZIARIA

RIFORMA PENITENZIARIA: LIBERAPERTA ADERISCE ALLA LOTTA NONVIOLENTA DI RITA BERNARDINI E DEL PARTITO RADICALE PER L’APPROVAZIONE DEI DECRETI LEGISLATIVI PER LA RIFORMA PENITENZIARIA

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
RIFORMA PENITENZIARIA: LIBERAPERTA ADERISCE ALLA LOTTA NONVIOLENTA DI RITA BERNARDINI E DEL PARTITO RADICALE PER L’APPROVAZIONE DEI DECRETI LEGISLATIVI PER LA RIFORMA PENITENZIARIA

 

AREZZO, 9 febbraio 2018: Liberaperta, con l’adesione di alcuni suoi iscritti, sostiene e aderisce nelle giornate di domenica 11 e lunedì 12 febbraio alla lotta nonviolenta di Rita Bernardini e del Partito Radicale Nonviolento Trasnazionale e Transpartito in nome di Marco Pannella per l’approvazione definitiva della riforma penitenziaria, precondizione per il rispetto del dettato costituzionale sul valore rieducativo della pena e sui diritti inalienabili della persona.

Rita Bernardini ha ripreso lo sciopero della fame dalla mezzanotte del 22 gennaio per la riforma dell’ordinamento penitenziario. Lo scorso 22 dicembre il Consiglio dei ministri ha approvato gran parte dei decreti attuativi del nuovo ordinamento penitenziario, ma rimangono esclusi quelli che riguardano il lavoro e l’affettività, ovvero due aspetti fondamentali della detenzione che riguardano il corretto mantenimento familiare come i permessi e colloqui, la sessualità, la rieducazione e il reinserimento dei detenuti una volta liberi. Inoltre vi è un grave problema sulla conclusione dell’iter di approvazione definitiva. I tempi per la sua approvazione definitiva rimangono ancora incerti. Nel mezzo, ci sono le elezioni politiche e ciò potrebbe rallentare, o nelle peggiore ipotesi bloccare, l’intero iter di approvazione. L’approvazione della riforma quindi rimane incerta.


Hanno aderito:

Paolo Casalini

Angela Mafucci,

Giusi Nibbi

Edoardo Quaquini,

Angelo Rossi,

Francesco Scatragli



Giusi Nibbi - LiberAperta


Contatti:

Liberaperta – Associazione libertaria e liberale – Arezzo

 

[email protected]

 

333 4158802

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0