Prima Pagina | Diritti civili | “Diritti in movimento” la parola chiave del 3° congresso provinciale di Arcigay Arezzo

“Diritti in movimento” la parola chiave del 3° congresso provinciale di Arcigay Arezzo

By
Dimensione carattere: Decrease font Enlarge font
“Diritti in movimento” la parola chiave del 3° congresso provinciale di Arcigay Arezzo

Confermata Veronica Vasarri alla presidenza di Chimera Arcobaleno per i prossimi 3 anni

 

Una partecipata e numerosa assemblea dei soci e delle socie di Chimera Arcobaleno Arcigay Arezzo Domenica 21 gennaio, al CAS di Villa Severi, ha dettato le linee dell’attività dell’associazione per i prossimi 3 anni: continuare a portare avanti la battaglia per la piena uguaglianza e tutela delle persone gay, lesbiche, bisessuali e trans, fare rete e incrementare le collaborazioni per riuscire ad essere più incisivi.

Alla presenza anche del segretario nazionale Arcigay Gabriele Piazzoni, l’assemblea ha rieletto presidentessa dell’associazione Veronica Vasarri e Gianni Redi segretario, inoltre fanno parte del nuovo consiglio direttivo: Angela Cardeti (tesoriera), Maruscka Faralli, Massimo Guerri, Andrea Misseri e Michele Nocetti, un consiglio molto eterogeneo nel segno della continuità ma anche del rinnovamento. Sono stati inoltre nominati Garanti: Cristina Betti, Leonardo Ferrini e Stefania Lo Bianco.

Sono intervenuti all’assemblea congressuale anche esponenti di altre associazioni aretine con le quali Chimera Arcobaleno ha in essere proficue collaborazioni, quali Arci provinciale, comitato UISP, CGIL, circolo Karemaski e CAS Villa Severi e altre associazioni LGBTI vicine come Omphalos Perugia e Aricgay Siena Movimento Pansessuale.

  • Invialo ad un amico Invialo ad un amico
  • Versione stampabile Versione stampabile

Vota questo articolo

0